Non c’è bisogno di essere poeti per intuire che l’universo ci parla in ogni modo possibile. A volte la comunicazione avviene con un semplice tramonto, quando il sole se ne va e un po’ di tristezza ci pervade. Altre volte è una notte piena di stelle che, con la sua magnificenza, ci fa provare gioia e una profonda connessione con tutto quello che ci circonda. Anche se non ci sono colori, anzi è tutto in bianco e nero. Come quell’abito di leggero tulle a pois o quella giacca di pelle oversize: un mix di materiali e forme che ci aiuta ad individuare la nostra vera essenza. E se il nostro lato emotivo ci ha convinto che l’universo ci mandi dei segnali, ecco che a volte ci ri-troviamo a pensare alla teoria del « per caso». Perché scegliamo di indossare quel particolare abito? Non è che davvero tutto avviene per un destino preciso? O esiste un programma o Piano Divino a determinare la nostra esistenza e quella dell’Universo intero? Ma forse perché tutto è nato dal caos. Universo o singolo individuo. Colori o bianco e nero. Gioia o tristezza. Destino o casualità. Semplicemente pura bellezza.

Sopra a sinistra – Blousa in tulle e shorts in pelle Cristiano Burani

Sopra a destra – Stivali con dettagli in pitone Cori Amenta

Sopra – Pencil skirt e giubbino con maxi zip Cristiano Burani – Boots in vernice Comeforbreakfast

Sopra – Pencil skirt e t-shirt stampata Cristiano Burani – Boots in vernice Comeforbreakfast Borsa con dettagli in rilievo Delvaux

Sopra – Lungo abito in tulle Cristiano Burani – Boots in vernice Comeforbreakfast

Sopra – Giacca oversize in pelle Comeforbreakfast

Photographer Gautier Pellegrin

Style Sabrina Mellace

Model Malgosia @mpmanagement

Make-up Erica Peschiera @auraphotoagency

Hair Faick zekai @mh_artist.it

Ass. Stylist Lucia Merlo

Backstage Pietro Zara

Sound Andrea Schiavini

Special Thanks to Erreci Studios, Maximilian Linz

Comments are closed.