Da annusare. Ascoltare. Sentire. È Sottosopra, ultimo profumo nato della collezione Calé Fragranze d’Autore. E potrebbe sembrare assurdo usare l’udito per apprezzarlo. Eppure è proprio ciò che ha fatto Silvio Levi, grande appassionato ed esperto di Profumeria Artistica all’interno della maison Calé. A pensarci bene, però, spesso una fragranza attiva in noi una sorta di teletrasporto: basta odorarlo per ritrovarsi improvvisamente in luoghi lontani, con altre persone, evocando ricordi che pensavamo dimenticati. Eppure non ci siamo mossi di un centimetro. Non è forse la stessa cosa che avviene ascoltando un brano musicale? È così che nasce una collaborazione d’eccellenza che valorizza la percezione olfattiva e ci invita a vivere una nuova dimensione espressiva del profumo. Per ognuna delle 11 creazioni di Calé Fragranze d’Autore il compositore Philip Abussi ha scritto una melodia ad hoc dando vita a veri e propri racconti olfattivi in musica. A Philip, che generalmente lavora come composer nell’industria del cinema e della pubblicità, è stato chiesto di annotare le sue sensazioni accostandosi alle fragranze. Solo in un secondo momento Silvio Levi gli avrebbe svelato l’ispirazione originaria e gli ingredienti di ogni creazione. È così che, come in duetto perfetto, le note olfattive si sono trasformate in modo naturale in note musicali. Quelle della fragranza Sottosopra sono vivaci e sfuggenti proprio come quelle della piramide olfattiva. Contemporaneo e fuori dagli schemi, Sottosopra ci accompagna immediatamente in una dimensione onirica. In apertura, menta e agrumi catturano subito l’attenzione. Un cuore leggerissimo di gelsomino, mughetto e note marine disorienta la percezione, facendo fluttuare i sensi. Il fondo caldo di vetiver, cuoio e incensi rappresenta invece una nuova certezza e infonde sensazioni rassicuranti e protettive, in cui finalmente abbandonarsi. Il risultato è un chypre cuoiato pieno di sfaccettature e dalle geometrie olfattive inedite, che sembra evolvere continuamente su sé stesso. Moderno e anticonformista. Proprio come il flacone caratterizzato da lettere capovolte che giocano con la percezione senza cambiare il senso della parola.
Ed ora non resta che ascoltare questa creazione olfattiva… http://calefragranzedautore.com/scented-music/

Comments are closed.