Fin dai tempi dell’antico Egitto le sopracciglia sono state da sempre oggetto di particolari attenzione da parte delle donne. Ma a cosa servono? La funzione principale delle sopracciglia è quella di impedire che il sudore o la pioggia , finiscano nell’occhio compromettendo la visione, ed offrono anche una certa protezione dai raggi solari. Dal punto di vista estetico, il discorso cambia molto tra uomo e donna: in giovane età le donne hanno spesso delle sopracciglia folte che allargano lo sguardo, e invecchiando i peli si diradano e la forma “intristisce”. Se ci fate caso, nell’uomo avviene esattamente l’opposto: con il passare degli anni, la prolungata esposizione dei follicoli piliferi agli ormoni come il testosterone interferirebbe con il funzionale periodo di crescita del pelo, allungandolo ad oltranza. Purtroppo questo fenomeno riguarda prevalentemente orecchie, naso e sopracciglia mentre non interessa altre zone come lo scalpo! Le sopracciglia, spesso sono trascurate, senza comprendere che rappresentano l’essenza per l’armonia del volto e l’espressione dello sguardo. Infatti si definiscono “la cornice dell’occhio” perciò è importante che siano simmetriche e che abbiano una forma armonica, un colore e uno spessore adatti alle proporzioni del viso. Ma le sopracciglia svolgono anche un’importante funzione nella comunicazione. La loro forma e la definizione, daranno allo sguardo un’aria truce oppure estremamente dolce.  Così come gli occhi, hanno il potere di trasferire i nostri stati d’animo, e le nostre emozioni, rinforzando in misura notevole le espressioni come rabbia, sorpresa o disappunto. Proprio come accade nei cartoni animati, le sopracciglia bilanciano i lineamenti e le espressioni del volto. Un loro spostamento di pochi millimetri può darci un aspetto completamente diverso. Perciò non esagerate con il botox ! Il botulino può rendere la pelle levigata oppure creare dei veri e propri disastri. Quando le “punturine della pausa pranzo” si concentrano nella zona del contorno occhi si rischia di avere un’espressione “piatta” o addirittura, rendendo le sopracciglia asimmetriche, un aspetto alquanto bizzarro.