Qual’è il primo pensiero che passa per la testa quando vediamo spuntare sul viso segnacci e colorito spento? Panico totale, perché, diciamocelo, a nessuna donna piace avere la pelle segnata e atona. Le cause? Molteplici, in particolare stress e inquinamento. Chi più chi meno, a questi fattori è pressoché impossibile sottrarsi. Basti considerare che, escludendo il fattore alimentazione, si trascorre solitamente circa il 90% del tempo in un ambiente chiuso, il che non significa assolutamente essere immuni da tutte quelle polveri sottili e dannose presenti nell’aria, ma esattamente il contrario. È inevitabile, quindi, che la pelle non risulti fresca, idratata e radiosa per tutto l’arco della giornata. Nessuna esclusa, neppure quelle più giovani. È possibile reagire a questo velenoso centrifugato che ogni giorno intacca la propria pelle? Certo che sì. Qual’è la ricetta segreta? Uscire e non rinunciare mai alla grinta, all’intraprendenza e alla professionalità con cui si affronta ogni giornata personale e lavorativa, al fianco, però, di uno dei più grandi alleati delle donne, Lancaster: da sempre crede che la bellezza sia intimamente legata ad un senso di realizzazione e femminilità in grado di far risplendere ogni donna in modo unico. E per far sì che questo accada mette a disposizione una serie di prodotti skincare competenti e frutto di un know-how ultra-settantenne. Ultima delle sue ricerche la linea Skin Life, il cui obiettivo, per l’appunto, mira a donare alla pelle un aspetto uniforme, fresco e a lunga tenuta.

Comments are closed.