Weekend fuori porta. Sono ufficialmente iniziati. E tra le località prescelte sì sa, Saint-Tropez è sempre tra quelle più ambite. Dai turisti e dai vacanzieri che in estate non possono fare a meno di approdare nel “villaggio-gioiello” super gettonato da reali e jet set, che al tempo ha reso Brigitte Bardot una sex symbol a livello planetario (con il film di Roger Vadim “Et Dieu… créa la femme” ambientato a Saint-Tropez).

Proclamata come la spiaggia più nota e più chic della penisola di Saint-Tropez, con i suoi cinque km di sabbia, Pampelonne per la nuova stagione estiva presenta una grande novità. Che prende il nome di Philippe Starck. Proprio lui. Considerato ormai una vera e propria star del design e autore di oltre dieci mila progetti e collaborazioni, tra cui lo spremiagrumi Juicy Salif, la sedia La Marie per Kartell, lo yacth di lusso “A”, e quello per Steve Jobs, e molto altro ancora. Ed ora autore del nuovo La Réserve à la Plage, insieme a Michael Reybier, fondatore delle strutture La Réserve. Una location esclusiva, che ospita un bar, un ristorante, un beach shop e una zona relax/sole, circondata dalla bellezza selvaggia e allo stesso tempo affascinante e briosa del paesaggio circostante. Da godersi a piedi nudi, come un comfort break che ristora mente, corpo ma soprattutto il palato.

“La Réserve à la Plage è un luogo di eleganza che fluisce dal puro fascino della vita, il meglio che l’umanità può offrirci. Sogni e desideri, così come i ricordi di quei giorni felici trascorsi dormendo all’ombra delle canne di bambù, guardando le barche che passavano e ridendo con gli amici. È un luogo di estrema qualità derivante da un intento creativo unico, personale e senza tempo. La Réserve à la Plage è un ritorno alla luce e al capriccioso spirito originale di Saint-Tropez, dove tutto è possibile. La Réserve à la Plage è un classico del futuro”, Philippe Starck.

Comments are closed.