Il suo credo è “less is more”. Lei, Viktoria Kolodiy, è il direttore creativo e ideologico di MVK, salone di “nail art” con sede a Kiev che sfida ogni trend; sposando un concetto di “unghie vergini”, come spiega la fondatrice. “Nude nails look”, quindi, perché ad aggiungere c’è sempre tempo. Ecco come. “Siamo ambasciatori di verginità, semplicità e purezza. E sì, siamo sicuri che questa filosofia primeggi tra le altre tendenze che convivono nel mondo della nail art.

MVK non vuole scendere a compromessi in questo mondo così frenetico e in continua evoluzione. Perché questo significherebbe essere una sorta di “yes-man”. Accondiscendenti e flessibili. MVK non ha mai avuto a che fare con il classico standard di bellezza. Gli specialisti di MVK sono andati oltre a questo concetto. Non hanno paura di creare qualcosa che non faccia parte del trend, di ciò che usualmente piace alla massa. Può piacere o non piacere.

MVK è consapevole del fatto che il suo sia uno stile che non passerà mai di moda. È come il tubino nero di Coco Chanel. Nessuno se ne dimentica. È un classico. Lo stesso vale per nails minimial, per una manicure “vergine”. E in questi anni di carriera la nostra filosofia è stata confermata prima di tutto dalle nostre clienti donne. Le nude nails restano sempre la prediletta. E le creazioni con cui noi impreziosiamo ogni unghia creano un effetto ipnotico, difficile da spiegare. Provare per credere”.

nail artist: Piskun Alesiа
art direction: MVK
production: a_wo_takoe & Evgeniy Sonev
models: Dasha Mihur, Dana Tella, Саша & Alina

Write A Comment