Riccardo Tisci è un designer riconoscente. Alle sue origini italiane, all’abbraccio femminile che l’ha cresciuto (quello della madre e delle otto sorelle) e quello che lo circonda oggi e che ha i nomi di Maria Carla, Irina, Natalia, Bella. Ma è grato anche a Londra, la città che lo ha fatto diventare uno stilista, e alla storia di un impero. Kingdom è stata la sua prima collezione per Burberry, un omaggio alla maison che lo ha voluto e che lo ha riportato a Londra, e che dal 1856 resta un caposaldo dell’impero della moda. Burberry parla a tutte le età e tutte le nazioni. È il gioco sottile del fascino dell’heritage e del reinventarsi della tradizione. Un marchio che parte dalla moda (dalla gabardine, da un capospalla, da una stampa check) e che firma oggi un universo di valori infusi anche nelle linee di make-up e profumo. Al suo arrivo in Burberry Tisci abbraccia tutto e così nascono le nuove campagne di alcuni dei prodotti simbolo della casa britannica. Il profumo My Burberry non fa eccezione. Kate Moss e Cara Delevigne cedono il testimone all’attrice inglese Lily James che, con la sua bellezza bionda particolare e uno sguardo fiero, indossa i capi simbolo di Kindgom lasciandosi avvolgere da un profumo floreale fruttato. My Burberry Blush è racchiuso nell’inconfondibile boccetta rettangolare declinata in una sfumatura rosa, ripresa anche dal nastro in gabardine legato intorno al collo della bottiglia. L’eau de parfum è energizzante ed esplosiva, come la sensazione inebriante che si ha entrando in un giardino inglese. Dalle note di testa di melagrana glassata e limone, si apre al cuore di geranio, mela croccante e petalo di rosa. Il fondo è ancora bittersweet grazie all’accordo di glicine e al gelsomino.

Le boccette di profumo Burberry da 90ml sono personalizzabili con un’incisione di tre lettere che può essere richiesta anche online: un regalo perfetto per gli amanti del monogram (chi non lo è?). Della gamma fanno parte anche altre declinazioni: la fragranza originaria, My Burberry, è presente sia come EDP che come EDT. L’ Eau de Parfum è un profumo floreale in perfetto English style, dove le note di testa di pisello odoroso bergamotto e quelle di fondo di patchouli, rosa damascena e rosa centifoglia sembrano come bagnate dalla pioggia. Nel cuore, foglia di geranio, mela cotogna e fresia. Anch’essa floreale ma più fresca e vivace nell’accordo è l’ Eau de toilette. L’olio di bergamotto viene sostituito dal più frizzante fiore di limone delle note di testa, mentre il cuore conserva la fresia dell’EDP accompagnata però da peonia e fiore di pesco. L’Eau si chiude con un fondo muschiato di rosa damascena, musk e muschio bianco. Non manca una versione più dark e voluttuosa a completare la gamma: My Burberry Black ne è infatti la declinazione sensuale. Un giardino londinese bagnato dalla pioggia e subito riscaldato dal sole fa da sfondo al profumo. Anche il flacone assume un aspetto più caldo, con sfumature ambrate e un elegante nastro in gabardine nero. Le note di testa e di fondo vedono rispettivamente gli assoluti di gelsomino scaldato dal sole e patchouli ambrato, mentre il cuore fonde rosa candita e nettare di pesca. Una combinazione essenziale e potente come il fascino dei classici senza tempo.

Write A Comment