La neve nel Far West? Impossibile! Non per Hermès che ha pensato a un insolito Natale per il 2018. Speroni, cactus, cowboy e cowgirl, deserto e calzate texane fanno da sfondo ai cofanetti natalizi della Maison con all’interno le fragranze best-seller del marchio. Lontano dalle più classiche atmosfere e dall’ambientazione parigina, dove ha sede lo storico brand, l’ispirazione per questo Natale è in realtà un ritorno alle origini della Maison. Thierry Hermès aprì infatti nel 1837 a Parigi una bottega di bardature e finimenti da cavallo; da sempre quindi il mondo equestre, in tutte le sue forme e suggestioni, influenza la creatività di Hermès e nel 1974 è nata una delle fantasie più simboliche, l’Éperon d’Or. Creato da Henri d’Orginy, è diventato iconico per la maison e, nel classico ed iconico carré quadrato 90×90, il disegno racchiude tutte le origini di Hermès tra speroni, staffe Saumur, fibbie e frustini.  E ora l’ultima versione della fantasia avvolge i nuovi coffret per le feste: cinque cofanetti natalizi che contengono i profumi più iconici del brand.

I femminili Twilly d’Hermès, l’ultima creata per le mademoiselles, in versione eau de parfum e crème de douce e la collezione di Eau des Merveilles, tra le fragranze di maggiore successo, con il profumo, il latte corpo e lo shower gel; per lui invece Terre d’Hermès, un evergreen della profumeria maschile ma che piace molto anche alle donne e presente nel doppio formato classico e travel accanto all’emulsione dopobarba.

Comments are closed.