La canapa è una pianta semplice e generosa che chiede poco e dà molto. Cresce senza diserbanti né concimi chimici, migliora il terreno dove viene coltivata e può essere trasformata in moltissimi prodotti, dalla carta ai tessuti, dai materiali per la bio-edilizia e per l’industria automobilistica agli integratori alimentari, dal combustibile ai prodotti terapeutici e, last but not least, ai cosmetici. Molto utilizzata nei tempi antichi proprio per la sua versatilità, la canapa è stata abbandonata per lungo tempo ma ora, finalmente, è stata riscoperta anche dall’industria. Sono sempre più numerose le aziende cosmetiche green addicted che hanno inserito i derivati di Canapa sativa nei loro prodotti. In particolare l’olio, estratto dai semi della pianta, è un vero elisir di giovinezza: la sua composizione simile a quella dei lipidi cutanei naturali e ricca di acidi grassi essenziali (tra cui Omega 3 e 6), vitamine (A, E, B1, B2, PP, C), sali minerali (ferro, calcio, magnesio, potassio, fosforo), previene disidratazione e fragilità epidermica in modo costante e progressivo nel tempo. Non solo. L’olio di canapa migliora lo stato di salute dei capelli, riequilibrando il cuoio capelluto e curando secchezza e disidratazione dei fusti. L’olio di canapa è un vero e proprio prodigio della natura che il gruppo Allegrini – realtà 100% italiana e pioniera nella produzione dei detergenti biodegradabili (1969), che dal 1945 persegue la scelta dello sviluppo sostenibile – ha portato nei beauty case di donne e uomini, attraverso i prodotti del suo brand Hemp Care. Marchio fedele a una visone GoGreen di sviluppo, Hemp Care (hemp in inglese significa canapa) ha scelto l’olio di canapa nella pregiata versione biologica, di origine italiana e a km 0, eleggendolo a protagonista di tutti i suoi prodotti cosmetici per la pelle e i capelli.

Comments are closed.