“Quello che trovo interessante è lavorare in una società piena di tabù e la fotografia di moda è parte di questa società. Avere tabù, aggirarli, questo, trovo interessante”. Sedurre, divertire e intrattenere creando delle storie, compiute o incompiute, ambigue relazioni di potere il cui onere di interpretazione è unicamente dello spettatore. La filosofia alla base della fotografia di Newton è proprio questa. Nei suoi scatti il messaggio oltrepassa con evidenza i confini di un erotismo patinato, urbano, a volte dai tratti sado-masochistici e feticisti. Uno sguardo che ha decretato uno stile e ha segnato un’era, in bilico tra moda e arte. Dimostrando, con un’invidiabile costanza, la sua visione di moda contemporanea, diventando l’eccezione all’interno di un mondo ai suoi occhi effimero. Nell’ambito di un incarico editoriale Newton sosteneva di trovare la giusta ispirazione per creare i suoi scatti migliori, molti dei quali commissionati all’artista dalle più autorevoli riviste patinate, e la cui bellezza è oggi rivendicata ancora una volta da Taschen all’interno del nuovo volume intitolato Helmut Newton. Work.

Comments are closed.