Un’interpretazione ancora più profonda e raffinata di Gucci Bloom Eau De Parfum, ora impreziosita dalle note di Iris Vellutato e Rosa Damascena. Immaginate un rigoglioso e soleggiato giardino fragrante di fiori e piante di diversa natura e colori: questo il mood e l’impronta olfattiva di Gucci Bloom Eau de Parfum, il profumo scaturito dall’immaginazione di Alessandro Michele e creato dal maître parfumeur Alberto Morillas, e che è il fondamento di Gucci Bloom Ambrosia di Fiori. Gucci Bloom Ambrosia di Fiori è la versione intensificata e nobile del cuore floreale di Gucci Bloom originale, composto da Gelsomino, Tuberosa e Rangoon Creeper (Caprifoglio Cinese): si aggiungono infatti nuovi ingredienti, come il raro Iris Vellutato, estratto dal rizoma della pianta. Gli antichi greci e romani lo usavano come olio essenziale; oggi la sua nota caratteristica – derivata dalla resina del fiore, noto per la sua fioritura in Toscana nel mese di maggio – è considerata più preziosa dell’oro. L’altra nuova nota, la Rosa Damascena, è una specie unica di rosa, raccolta di primo mattino per ottenere la più potente resa possibile dal fiore. Va sottolineato che Gucci Bloom Ambrosia di Fiori, invece di presentare una classica costruzione piramidale con note di testa, cuore e fondo, apre tutto in una volta, appieno, col risultato di creare una tuberosa più ricca, tattile e materica rispetto a quella originale. In altre parole, meno floreale e più gourmand.

Gli dei dell’Olimpo si nutrivano di nettare e ambrosia, così abbiamo imparato studiando mitologia classica. Ma cos’era, esattamente, l’ambrosia? Etimologicamente deriva dal greco e significa ‘che rende immortali’ oppure ‘riservato  soltanto agli immortali’. C’è però chi fa derivare ambrosios da ambra e lo traduce dunque come fragrante, intensamente profumato, ma anche all’ambra sono da sempre attribuite proprietà benefiche. Una cosa è piuttosto certa: l’ambrosia era simile al miele, si otteneva dai fiori e aveva poteri magici. Il flacone di Gucci Bloom Ambrosia di Fiori conserva la forma originale della bottiglia di Gucci Bloom, ora reinterpretata in vetro laccato bordeaux scuro e caratterizzata dal consueto logo, qui colorato in rosa chiaro. Per la scatola del profumo, lo stesso rosa fa da sfondo e mette in risalto la stampa tipica del Bloom Herbarium, caratterizzata dal vivace intreccio di foglie, petali e rami.  

Write A Comment