FiDi, acronimo di Financial District e cuore finanziario di New York, è l’ispirazione dell’ultimo profumo di Bond N°9 in uscita in ottobre. Maschile dall’apertura pepata, all’interno c’è tutta la particolarità di questo storico quartiere di New York: è qui che si trovava il primo insediamento di Nuova Amsterdam nel 1625, che si incontrano l’Hudson con l’East River, che è stato ricostruito il One World Trade Center e che George Washington ha tenuto il primo discorso da presidente americano. Centro finanziario di giorno e di eleganti cocktail bar la sera “Per me Downtown a New York rappresenta sempre la vivacità ed è un quartiere che sta sbocciando, pieno di energia grazie alla gioventù che si sta trasferendo e alla sensazione di qualcosa di nuovo in un posto vecchio” ha affermato Laurice Rahmé, fondatrice e presidente del brand di New York.

Il marchio fondato nel 2003 è un vero e proprio omaggio a New York e ogni creazione si ispira a un quartiere della città e alle sue spiagge o destinazioni amatissime dai newyorkesi come Hamptons e Coney Island. FiDi, l’ultima creazione del naso Harry Frémont prima del suo ritiro, racchiude molto bene lo spirito del Financial District di New York ed è diversa dalle altre, spiccatamente maschile e insolita, fatta su misura per un uomo molto moderno, basata su un contrasto pungente tra le note pepate e quelle agrumate, come bergamotto e mandarino, entrambe nella testa della piramide olfattiva. Si passa poi dalle note speziate a quelle gourmand perché nel cuore si trova la noce moscata, accanto al fiore di loto per un’accoppiata insolita ma di grande equilibrio, e sul fondo la fava tonka accanto all’ambra, al legno di cedro e al muschio che fissa il profumo facendolo durare più a lungo e mantenendo la sua persistenza. Contenuto in un flacone molto grafico e dalla tipica forma di Bond N°9 in verdone black, questo profumo “Non è solo una fragranza go-to-work ma go-to-fun” come ha concluso la fondatrice del marchio di New York.

Write A Comment