Il palco è quello di Dior, la piattaforma è quella di Facebook: prendi due colossi internazionali legati in qualche modo una al passato e alla tradizione e l’altra alla modernità e alla comunicazione ed è subito nuova strategia o meglio ed è subito Moda! Dior infatti lancia il suo primo filtro Facebook Camera in realtà aumentata che, sviluppato in collaborazione con The Mill e il team Facebook, rappresenta la prima e-experience in grado di permettere agli user di giocare con la feature “tap to quake”.

Ma cosa significa per noi semplici mortali che siamo stati abituati a provare gli occhiali da comprare direttamente dal nostro ottico di fiducia? Semplice, clicca, guarda in camera e indossa (sullo schermo) i nuovi occhiali da sole DiorColorQuake della nuova collezione Dior, scegliendo tra 5 nuances disponibili. E l’esperienza continua in Boutique, unico portale per passare dal virtuale al reale. Cosa vedrete sullo sfondo dei vostri smartphone? La risposta è risposta è semplice: un patchwork di poster e locandine che ricordano gli show e l’ispirazione-rivoluzione Sixties della Maison. Tra i primissimi marchi di lusso ad aver sviluppato questo tipo di effetto sui social network, il filtro Facebook di Dior è un progetto dedicato ai momenti legeresse della nostra routine, ma che ha tutte le carte in regola per giocarsela con le mosse future della haute – tech – couture.

Comments are closed.