Il nuovo capitolo della fragranza Chloé è dedicato a una donna radiosa e consapevole della sua femminilità e ancora una volta la protagonista è la rosa. Il marchio Chloé torna a rivolgersi alle donne con una nuova declinazione della sua fragranza più iconica: Chloé, che diventa Chloé l’Eau. Questa volta si racconta in maniera più autentica e, forse, più libera. È la storia, trasposta in fragranza, di una donna radiosa, serena, conscia della propria femminilità, che guarda al mondo con la fiducia che solo uno spirito risolto, e in pace con ciò che è, può avere.

Protagonista assoluta di questa fragranza è il fiore simbolo della femminilità per eccellenza, la Rosa, la regina dei fiori. Quando nel 2008 il marchio Chloé decise di dedicare una fragranza alla propria donna ideale chiese a Michel Almairac, maître parfumeur della casa essenziera Robertet, una delle eccellenze francesi nel campo dell’alta profumeria, una variante di rosa mai utilizzata prima. Nacque così la rosa Chloé arricchita nell’eau dalle vivaci sfaccettature della magnolia che appena vaporizzate infondono tutta la loro frizzante gioia di vivere. La fragranza poi evolve in un abbraccio più caldo, sensuale, perché la femminilità della donna Chloé è anche questo, con note di gelsomino che si fondono alla pienezza del muschio di quercia. Creando una fragranza fiorita dalla freschezza unica. Il risultato è un profumo dalla semplicità rara e proprio per questo dall’eleganza intramontabile. Prezioso e intramontabile, il flacone mantiene l’iconica silhouette di Chloé eau de parfum, con le scanalature, che ricordano il plissé iconico della maison. Un concentrato di luce, uno scrigno in vetro trasparente che lascia filtrare la radiosità di un fresco rosa corallo. Il tocco finale, il nastro in gros-grain annodato a mano è il particolare raffinato che denota tutta la cura dei dettagli che solo una grande maison di alta moda può avere. Anche la nuova campagna è emblema di questa ricerca della libertà. Haley Bennet sfreccia al volante di un’auto d’epoca tra i campi di grano, in una calda luce dorata. Il sole sulla pelle, il vento tra i capelli, la libertà di essere sempre sé stesse, la libertà della propria, unica, femminilità.

Write A Comment