Sguardi che si alternano, volti che si nascondono, gesti leggeri ma efficaci. Il rumore della carta strappata e il suono di un applauso: come in un gioco a teatro, tre volti di donna che si interscambiano, con quei sorrisi appena accennati, le mani che delicatamente si sfiorano e le gradazioni del colore di quegli occhi la cui intensità passa dal verde polvere al cacao intenso. Tutto è casuale. Oppure no… avvolto in un’atmosfera quasi surreale.

Write A Comment