Eaux significa acque in francese, e Les Eaux de Chanel è il nome della nuova linea di fragranze della Maison francese che prendono il nome da destinazioni vicine all’acqua. Destinazioni che hanno avuto un significato speciale per Gabrielle Chanel. La Maison ha invitato la redazione di LolaGlam a scoprire LES EAUX DE CHANEL a Deauville, in Normandia, luogo in cui la celebre stilista Coco Chanel ha aperto la sua prima boutique nel 1913 in rue Gontaut-Biron, arteria chic della località balneare preferita dai parigini nel fine settimana, dove vengono presentati abiti dal taglio maschile in jersey ispirati al mondo delle corse dei cavalli dell’ippodromo di Deauville-Clairefontaine , il colore beige ispirato alla sabbia e le righe, prese a prestito da marinai per l’intramontabile marinière. Una profusione di idee che delinea uno stile destinato a diventare iconico. A Deauville, nel 1966 vi fu ambientato anche il celebre film Un uomo, una donna, di Claude Lelouch. Lo so, sto divagando. Ma c’è così tanto da raccontare di questo bellissimo viaggio Paris-Deauville con Chanel che non so proprio da dove cominciare… Seguiamo così le regole base del giornalismo, la cosiddetta regola delle 5 W.

Who: Lolita d’eccezione è Veronica Ferraro, fondatrice di The Fashion Fruit, uno dei più seguiti fashion blog in Italia. Con noi c’è anche la musa beauty di LolaGlam: Claudia Ciocca con il suo famosissimo blog. What: Il lancio internazionale delle tre nuove fragranze Les Eaux de Chanel. Create dal maître parfumeur Olivier Polge, in collaborazione con il laboratorio di creazione e sviluppo di fragranze Chanel, i profumi Paris-Deauville, Paris-Biarritz e Paris-Venise si fondono con gli ingredienti più nobili per evocare infinita freschezza ed eleganza. La prima destinazione di questo viaggio olfattivo è PARIS-DEAUVILLE, la preferita di Veronica Ferraro. In testa è un profumo piacevolmente pungente e verde, con l’energia aromatico-agrumata della scorza d’arancia di Sicilia e le foglie di basilico. Il cuore presenta ancora note verdi sfaccettate da un luminoso gelsomino, mentre la base della piramide olfattiva è punteggiata dall’ombra di un patchouli bordato da olio di rosa, una tipica firma del fondo chypre degli anni ’70. Prossima tappa i Paesi Baschi con la vivace firma atlantica di PARIS-BIARRITZ, la preferita di Claudia Ciocca, che riunisce profumi di pompelmo, mandarino e bergamotto, accompagnati da un accordo di mughetto, neroli e note verdi. Una traccia di vetiver e muschi bianchi assicura una scia pulita e chic, come una brezza marina.

PARIS-VENISE invece, interpreta il fascino accattivante di Venezia, città dai forti contrasti, frontiera tra Oriente e Occidente, terra e mare. Forse per questo è la mia favorita! Olivier Polge probabilmente firma l’acqua più sofisticata e meravigliosamente complicata: una composizione in chiaroscuro che combina freschezza e background orientale. Dietro una piacevole luminosità di agrumi, neroli e geranio, le note di testa sono cesellate da accenni speziati di pepe rosa. Nel cuore la cremosità dello ylang ylang e la rotondità della rosa, sono supportate da un pizzico di violetta e iris in polvere che portano una certa eleganza alla base, caratterizzata dal benzoino e da un languido accordo orientale-ambrato dalle note vanigliate e di fava tonka. L’Oriente è lì, ma in filigrana, senza mai dominare, modernizzato da alcuni frutti rossi.
When: 7 e 8 Giugno 2018. Where: Il 7 Giugno, il nostro viaggio in Normandia è cominciato con l’incantevole visita a Giverny, alla casa museo della Fondazione Claude Monet e ai giardini e laghetti di ninfee che hanno ispirato le opere più celebri del maestro impressionista. Per celebrare il lancio delle fragranze LES EAUX DE CHANEL la maison ha dedicato un evento speciale presso l’ippodromo di Deauville-Clairefontaine, con due cose di cavalli con i nomi cari a Mademoiselle: n°5 Gabrielle Chanel, n°18 Comète Étoilée, n°19 Lion Astral, n°22 Floral Aldéhydé e n°31 Boy Capel. ( Per la cronaca, il cavallo n°22 Floral Aldéhydé sul quale avevo puntato nella prima gara del Single Win ha vinto ;-).
A seguire il sontuoso Garden Dinner Party dove erano presenti molti amici e Ambassador della maison tra cui le attrici Alma Jodorowsky, Ella Purnell, Yara Shahidi, l’attrice giapponese Tao Okamoto, l’attrice cinese Liu Shi Shi, la cantante coreana Jennie Kim, l’attore francese Nicolas Maury e la italiana Alessandra Mastronardi, testimonial del brand. La serata è stata accompagnata dalla performance della cantante indie-pop francese Owlle.

Comments are closed.