Sono stata invitata ad una cena esclusiva con Alexander Vreeland per celebrare la nascita della nuova fragranza Wildly Attractive by Diana Vreeland. Arrivo al ristorante Filippo La Mantia in netto anticipo rispetto l’orario concordato per l’intervista. Alexander è seduto al bar e risponde amabilmente in italiano alle domande della collega che aveva l’intervista prima di me. Lo avevo incontrato brevemente a Firenze ma avevamo parlato in inglese, perciò, piacevolmente sorpresa, mi siedo in disparte a rileggere la sua biografia.

Alexander Vreeland ha una consolidata carriera nella gestione di beni di lusso con una specializzazione in comunicazione, marketing e vendite. Nel 1985 si è trasferito a New York per gestire il dipartimento di pubbliche relazioni e comunicazione in tutto il mondo per Ralph Lauren, Polo Ralph Lauren e tutti i licenziatari. Nel 1989, ha iniziato una carriera di 12 anni con Giorgio Armani, per il quale ha diretto vendite e distribuzione per tutti i prodotti di Armani in Nord America. In qualità di vicepresidente esecutivo, è stato anche responsabile di tutte le attività di licensing e marketingNel 2003 Alexander e due soci hanno creato G.A.V. per garantire le licenze di progettazione, produzione e vendita all’ingrosso di abbigliamento femminile nel Nord America, per le licenze di Calvin Klein, CK Calvin Klein ed Emanuel di Emanuel Ungaro. Hanno costruito un’importante azienda di abbigliamento femminile con una significativa distribuzione di grandi magazzini e venduto l’azienda nel 2006. Poco dopo, Alexander si è trasferito a Parigi, in Francia, per D. Porthault, la veneranda azienda di biancheria di lusso. Nel 2008, ha avviato uno studio di consulenza che comprendeva la conduzione di Slane, una società di gioielleria di lusso di New York; presentando un nuovo modello di business per Isabel Marant, la società di abbigliamento sportivo con sede a Parigi e gestendo marketing e strategie per Dedon, la società tedesca di mobili per esterni di lussoAlexander ha lavorato in numerosi consigli di amministrazione, tra cui: Burton Snowboards, Elizabeth Glaser Pediatric AIDS Foundation e Iyengar Yoga Association. Ora Alexander e la sua famiglia vivono a New York, perché dal 2009 Alexander è diventato presidente della Diana Vreeland Estate e dal 2014 è CEO e Presidente di Diana Vreeland Parfums LLC.

Alexander Vreeland by Inez & Vinhood

Infatti, il suo cognome ha anche peso nel mondo della moda, perché Alexander è il nipote dell’inimitabile Diana Vreeland. Considerata una delle più influenti redattrici di moda, Mrs Vreeland ha completamente trasformato il mondo della moda con la sua immaginazione teatrale, determinazione intelligente e anima giocosa. Durante i suoi 26 anni presso Harper’s Bazaar, quasi 10 anni da Vogue America e 16 anni come consulente tecnico per l’istituto del costume del Metropolitan Museum of Art di New York, Diana Vreeland ha incantato il mondo, e ora suo nipote continua la sua eredità. Con nomi come Vivaciously Bold, Perfectly Marvelous e Devastatingly Chic, le fragranze incarnano la personalità divertente e senza paura della signora Vreeland. Anche il nome dell’ultima creazione, è stata ispirata dalla convinzione di Diana Vreeland che sono le nostre imperfezioni a renderci unici e speciali. Diceva sempre: “Non devi nascere bello per diventare Wildly Attractive“.

Alexander saluta la giornalista e si avvicina al mio tavolo. Si muove con sicurezza, come se fossimo tutti ospiti a casa sua.
Buonasera Sig. Vreeland e complimenti per il suo fluente italiano!
“Buonasera a lei e grazie per essere venuta. Se non le dispiace possiamo darci del tu “.
Forse è proprio la fatidica frase “diamoci del tu” a costituire il punto di svolta di ogni relazione umana: una semplice frase che, immediatamente, modifica psicologicamente un rapporto, rendendo da subito, quasi inconsciamente, il contatto tra due persone più intimo, meno formale e più confidenziale.

Write A Comment