Un mix di ispirazioni e di ricerca per la collezione unisex Ironic Love di Alessandro Enriquez. Designer, scrittore e travel addicted Alessandro racconta la cultura italiana attraverso la moda e sempre con un tocco di ironia. Stampe all-over, dna assoluto del designer, bouclé nelle tinte dello smeraldo, del bordeaux e del rosa. Tempeste di illustrazioni e disegni invadono i look della nuova collezione che per questa stagione lavora anche su abbinamenti bicolor come il bianco/nero, rosso/nero e blue royal/nero. Il twill di cotone, il jersey e il tencel, impiegati per la costruzione dei capi diventano un vero e proprio libro sul quale Alessandro Enriquez scrive le sue personali ed ammiccanti interpretazioni dell’amore in chiave sexy. Ironic Love! Nelle grafiche prende vita un mondo fatto di baci, gesti, di lingerie e di “ex-voto” che, in versione cartonizzata, diventano “sex-voto”, amuleti per ottenere miracoli d’amore. Schiere di ballerini sono i protagonisti di una danza in frac, impressa su una parte della collezione. T-shirt e felpe dalle vestibilità oversize, heritage degli anni ‘80/’90 per shapes e fit, diventano dei capi portafortuna.

Quel Virgil che nel 2013 ha fondato Off-White, il brand street fashion venduto ai prezzi dell’high fashion. Lo stesso che ha fatto delle sue collaborazioni, come quelle con Nike e Converse, un sistema di autoaffermazione. Ormai la targhetta arancio e un paio di virgolette sulle sneakers hanno lo stesso valore iconico della suola rossa su un paio di décolleté. A Parigi alla fine della sfilata primavera-estate dell’uomo Louis Vuitton, il rapper Kanye West abbraccia commosso il suo amico Virgil Abloh, autore della collezione. Il nuovo lusso è questo: che si tratti di piccole riforme o di una rivoluzione, accade che le passerelle siano lastricate come i marciapiedi e che ci si compiaccia nel veder sfilare lo streetwear travestito da alta moda.

artwork di Pietro Zara

Comments are closed.