SPA Metropole Montecarlo by Givenchy

di Anna Maria Negri

È uno degli indirizzi più prestigiosi di Monaco. Un hotel di lusso che sembra appartenere a un’altra era, un rifugio sontuoso lontano dal trambusto ma nel cuore del Principato. Situato nel Carré d’Or che si affaccia sul Mediterraneo, l‘Hotel Metropole Montecarlo ha un’atmosfera unica, ricca di storia e anima. Il palazzo fu costruito nel 1889 nel più puro stile Belle Epoque. E’ stato completamente rinnovato nel 2004 sotto la direzione del designer francese Jacques Garcia, che ha saputo conservare il suo fascino mediterraneo. Dalle 126 camere e suites, ai ristoranti e alla piscina..tutto l’Hotel Metropole è dedicato ai piaceri della vita, come in un’oasi di lusso e benessere fuori dal tempo e dal caos quotidiani. I tre ristoranti gestiti da Joël Robuchon rappresentano tre esperienze gastronomiche uniche. Con due stelle Michelin, il ristorante Joël Robuchon Monte Carlo offre un menù raffinato con sapori mediterranei, mentre Yoshi, l’unico ristorante giapponese a livello mondiale che vanta una stella Michelin, serve ricostruzioni brillanti della cucina tradizionale giapponese. Il terzo ristorante dell’hotel, Odyssey, riflette le visioni combinate di Joël Robuchon e Karl Lagerfeld, con piatti leggeri stagionali da gustare dalla piscina in uno spazio progettato dal couturier stesso.

È giusto dire che grazie ad un’autentica ricerca di perfezione, l’Hotel Metropole Monte-Carlo offre ai suoi ospiti il meglio del design, della gastronomia e del benessere. Ecco perché la Maison Givenchy ha deciso di aprire qui una SPA e un centro termale, appositamente progettato per questo hotel speciale. Progettata da Didier Gomez, riflette la ricerca e la modernità della Maison, fino al minimo dettaglio: linee pulite e materiali nobili. L’ingresso si intona perfettamente alle finiture marmoree e alle proporzioni minimali sottolineate da audaci linee nere laccate. Materiali contemporanei si fondono con una parete vegetale digitale, un inaspettato incontro con la natura è accentuato da un sottile gioco di luce, creando un’atmosfera vibrante e intima che dona una sensazione di grande serenità. Tutte le dieci sale di trattamento sono decorate sui toni del bianco, con muri rifiniti a sbalzo, per rievocare i pizzi degli abiti Haute Couture. Tra queste vi sono anche una suite doppia e una singola, dotate di sala da bagno e hammam privato. Per un tocco di lussuosa personalizzazione, gli ospiti possono scegliere un profumo per accompagnarli per tutta la loro esperienza, spruzzato su un tessuto nella tasca dell’ accappatoio o sul tavolo da massaggio.

Continue Reading

LOUIS VUITTON, iL PROFUMO HA UNA SECONDA PELLE

di LolaGlam

Per Louis Vuitton utilizzare il cuoio durante la progettazione delle Travel Cases per i propri profumi è stata semplicemente una scelta naturale. Se lo spirito del viaggio potesse trasformarsi in un materiale tangibile e malleabile e poi ispirare le più belle creazioni della Maison, assumerebbe proprio la forma del cuoio: il cuore del savoir-faire Louis Vuitton, dalla pelletteria alla profumeria. È questo lo spirito con cui hanno preso vita le Travel Cases, un’elegante linea di custodie che abbracciano le boccette come una seconda pelle, per un trasporto sicuro in qualsiasi viaggio, che sia verso mete lontane o vicine. Pratiche e leggere, queste custodie permettono di rinnovare l’esperienza olfattiva delle fragranze ogni volta che lo si desidera durante tutto il giorno e in qualsiasi luogo. Grazie ad un’elegante fibbia, le custodie da 100ml e 200ml avvolgono e proteggono le bottiglie con stile. Il Flaconnier invece contiene tre fragranze, e si ispira ai bauli che furono progettati per le eleganti signore degli anni ’20. Gli elementi distintivi di Louis Vuitton si ritrovano tutti, dal rivestimento imbottito con motivo «malletage» e cinghie in ecru, agli angoli rinforzati, al lucchetto inviolabile «multigorges» che caratterizza ogni baule Louis Vuitton dal 1890. La leggenda vuole che Georges Vuitton, figlio di Louis, sfidò perfino Henry Houdini a liberarsi da uno dei suoi lucchetti… Il pellame è in cuoio naturale, signature della Maison, che si trova anche nelle fragranze con l’infuso di cuoio creato da Jacques Cavallier Belletrud. Proprio come un profumo vive in modo unico su ogni singolo individuo, il cuoio segue la vita del suo proprietario, con un’intimità ancora maggiore e, nel tempo, sviluppa una patina unica e diversa ogni volta. Così come la pelle e il cuoio diventano un unico elemento, anche la custodia e il profumo si fondono, in maniera ideale per qualsiasi viaggio.