Hair & Polaroid

di Arianna Chierici

POLHAIROID è la nuova exhibition che raccoglie istanti di bellezza pieni di sensibilità interpretati da Pier Giuseppe Moroni. Una nuova idea che fonde Hair Design e Fotografia. Il secondo progetto realizzato da Pier Giuseppe Moroni lascia senza fiato. Dopo la mostra e il catalogo del 2016, realizzato con un’unica modella Lera Abova, il fotografo ed Hair Stylist ci stupisce ancora con un nuovo progetto che celebra due percorsi fatti di manualità e creatività. Imperfezioni visive, alta reattività e codici estetici autentici sono l’offerta artistica. Protagoniste, questa volta dei suoi scatti, sono cinque modelle diverse fra loro ma molto contemporanee, che incarnano l’idea di femminilità. Scomposte e ricomposte in un gioco di estetica e seduzione accentuata da luci dai colori pop.
Pur avendo avuto la fortuna di lavorare sin da giovanissimo con grandi fotografi – afferma Pier Giuseppe non mi sono mai appassionato fino in fondo alla fotografia classica che richiede diversi passaggi prima dello scatto finale e nemmeno a quella digitale, che consente interventi invasivi dell’immagine. L’utilizzo della pellicola istantanea, in questo caso Fuji, mi suscita la stessa emozione che mi dà creare un nuovo hairlook, perché non c’è mai un totale controllo sul gesto: l’attesa è sempre emozionante e il risultato finale sorprendente.”
Questo nuovo progetto di Pier Giuseppe – dichiara Marco Vurro, Event & Influencer Marketing Director Coty Professional Beauty esplora ancora una volta, in un’ottica di continua evoluzione e cambiamento, il binomio bellezza e identità, che sono al centro della professione del parrucchiere e spingono Wella ad un’offerta sempre più evoluta di prodotti e servizi che aiutino a perseguire il desiderio di ogni donna: essere bella nel proprio modo, in armonia con la propria natura.”

POLHAIROID _ Printing Proofs
di Pier Giuseppe Moroni
7,24X0,26 GALLERY – Via San Pietro all’Orto, 26 MILANO
Exhibition time: 5 dicembre 2017 – 31 gennaio 2018
9.30 – 18.00

 

ARTISSIMA 2017

di Arianna Chierici

All’OVAL di Torino questo weekend si è tenuta la ventiquattresima edizione di Artissima, una delle fiere d’arte contemporanea più importante del panorama internazionale. Per l’edizione 2017, sotto la nuova direzione di Ilaria Bonacossa, sono state presenti 206 gallerie da 31 paesi, più di 700 artisti e oltre 2.000 opere in mostra. La vitalità di Artissima e la sua forza innovatrice si riverbera su tutta la città, attraverso collaborazioni con le numerose istituzioni museali e con i progetti culturali del territorio. Le tre sezioni che danno ad Artissima la sua particolare identità hanno riscosso un grande successo: Back to the Future, con un focus sugli anni ’80 e curata da un board diretto da Anna Daneri, ha presentato 27 artisti da 29 gallerie italiane e straniere ottenendo grande attenzione. Anche Present Future, curata da un board diretto da Cloé Perrone, si è rivelata geograficamente eterogenea e inaspettata per la varietà del lavoro dei 20 artisti selezionati presentati da 23 gallerie. E naturalmente la nuova sezione Disegni, curata da Luís Silva e João Mourão e dedicata alle peculiarità di questa forma espressiva che per la sua prima edizione ha presentato i lavori di 26 artisti, rappresentati da 26 gallerie. L’edizione 2017 di Artissima ha coinciso con i cinquant’anni dell’Arte Povera, rievocata in fiera con i due progetti speciali, il Deposito d’Arte Italiana Presente e il Piper. Learning at the discotheque, che hanno generato molta attenzione e successo di pubblico. Qualunque “riassunto”, specie se così breve, non sarà mai sufficiente a raccontare Artissima, ma sbirciando qua e là abbiamo trovato alcune opere che ci hanno colpito particolarmente.

La grande scritta al neon di Maurizio Nannucci (Firenze, 1939) è già tra le opere più fotografate della ventiquattresima edizione di Artissima. Il neon è il medium tipico dell’artista toscano, che lo utilizza per riflettere sul linguaggio e sul modo in cui quest’ultimo si relaziona con lo spazio entro cui è inserito. “Il neon”, dice l’artista, “mi dà la possibilità di formare e trasformare lo spazio in sensazioni e concetti che arrivano molto vicino al grado zero di rappresentazione, aprendo al contempo nuove prospettive e orizzonti di percezione e interazione con la realtà”.
L’artista polacca Joanna Piotrowska (Varsavia, 1985) ha chiesto a diverse persone di costruire, dove volessero, una tenda, come quella che si faceva da bambini per giocare, mettendo per esempio un telo tra due sedie. Ne è scaturita una serie di fotografie, chiamata semplicemente Untitled e realizzata tra il 2016 e il 2017, che mira a evidenziare “le fragili e intime contraddizioni che stanno alla base della nostra identità”: l’artista, in altri termini, vuole sottolineare come tutti abbiamo sempre necessità di trovare un rifugio o una protezione.
Gufram, l’azienda italiana di design conosciuta nel mondo per aver superato i limiti del disegno industriale, collabora con Artissima nell’ambito del progetto PIPER Learning at the discotheque, a cura di Paola Nicolin. Il progetto rende omaggio a una delle realtà più sperimentali di Torino, il Piper Club, che dal 1966 al 1969 ha rappresentato il luogo di incontro per le ricerche più dirompenti e radicali nell’ambito dell’arte visiva, del design, dell’architettura, ma anche della musica, della grafica, delle arti performative. Gli spazi della fiera ospitano infatti la prima ricostruzione del club, progettato da Piero Derossi con Giorgio Ceretti e Riccardo Rosso, personalità che con Gufram hanno avuto la possibilità di esprimere lo spirito del radical design, sovvertendo le regole della progettazione e dando origine ad arredi che sono diventati icone del design, come il Pratone, chaise longue unica e non convenzionale, diventata un parametro di riferimento nella storia del design.

da sinistra:
1. OVAL di Torino
2. PIPER, Coutesy Archivio Pietro Derossi
3. GUFRAM, Piper, Artissima © Perottino, Alfero, Bottallo
4. Maurizio Nannucci, Look
5. Johanna Piotrowska, Untitled

ZENITH: l’alta Orologeria si apre a nuove cromie

di Sabrina Mellace – foto Fabrizio Scarpa

Elegante ma audace Lady Monophase_33.00 abbraccia inusuali cromie. Zenith, autorevole punto di riferimento per l’orologeria di alta gamma, arricchisce la sua collezione “Elite” con un nuovo modello: il nuovo Elite Lady Monophase 33 mm disponibile con cinturino in alligatore nelle varianti colore giallo, verde mela, turchese o rosso. Contemporanee e inaspettate le quattro varianti si alternano tra panorami urbani e location insolite.

Zenith Elite Lady Moonphase non è semplicemente un orologio ma è un esclusivo gioiello. La sottilissima cassa con lunetta tempestata di diamanti ha una funzionalità incredibile: calibro automatico Elite 692, 3,97 mm e 195 componenti che garantiscono una riserva di carica di oltre 50 ore e una frequenza di 28.800 alternanze/ora, con indicazioni di ore, minuti, piccoli secondi e fasi lunari. Il fondello permette di ammirare il meccanismo animato da una massa oscillante con motivo “Côtes de Genève” mentre, sul quadrante in madreperla incorniciato da una lunetta lucida, spicca il disco della luna blu intenso cosparso di stelle e le lancette a foglia che scorrono sugli indici incisi stilizzati delle ore. Libertà ed eleganza per un orologio da indossare in ogni occasione.

#TRENDSINPILLS: SAGOMATO

di Martina Antinori

La moda negli ultimi decenni ha lasciato grandi possibilità ad ognuno di noi. Ogni anno ci offre innumerevoli proposte da cui attingere per creare uno stile che ci rappresenti giorno dopo giorno. Le tendenze stagione dopo stagione si moltiplicano e si alternano, spariscono e ricompaiono, si mixano e convivono tra loro. Ma riusciamo ad identificarle e delinearle chiaramente in questo universo di opportunità? Forse no, ma perchè non provarci? #TrendsinPills è la nuova rubrica LolaGlam che mette a fuoco le principali tendenze fashion, per avere le idee più chiare e scegliere quello che fa per noi!

Il primo appuntamento con #trendsinpills sbircia nello stile sagomato. Linee pulite, essenziali e precise, quasi come tagli chirurgici. Uno stile sagomato e sofisticato, tra colori netti o nuance tenui e naturali. Non solo nelle forme dell’abito ma anche nelle sue applicazioni o nei suoi accessori, come cinture e cappelli. Nulla è lasciato al caso, non una linea, non una cucitura. Un trend che si esprime in diversi mondi: dai sapori orientali ad immaginari più futuristici, forse anche ad un passato non così remoto di possibili guerrieri fino alla contemporaneità vivace ma anche un po’ maschile. Il sagomato come total look o come parte di esso può acquisire innumerevoli significati: simbolo di determinazione, di pura essenzialità, di linearità di pensiero o diventare una personale armatura. Possiamo essere tutto ciò che vogliamo.. ad ognuno la propria interpretazione!

Sopra, da sinistra: Jaquemus SS17, Loewe SS17, backstage Jaquemus, street look sagomato

5 SPA ITALIANE PER TORNARE COME NUOVI

di Indievidualbeauty

Chi non ha sognato un weekend in SPA per liberarsi dallo stress tra acque termali e massaggi? Abbiamo selezionato 5 mete italiane che vi conquisteranno. Inutile negarlo: tra appuntamenti di lavoro, impegni personali e stress quotidiani, spesso dimentichiamo di dedicare il tempo necessario a noi stessi e a coccolare il nostro corpo. Quale miglior rimedio per lasciarsi alle spalle le infuocate strade cittadine se non rifugiarsi in una rilassante SPA? Ecco 5 splendide strutture in cui lasciare da parte stress e ansie e trovare spazi dove rilassarsi senza l’assillo del tempo, gustando il silenzio e immergendosi in preziose acque benefiche per il corpo e per la mente.

#1 Adler Mountain Lodge: un vero gioiello incastonato sull’Alpe di Siusi, l’altopiano più vasto delle Dolomiti, patrimonio mondiale UNESCO a un’ora da Bolzano. Un lodge di lusso interamente realizzato in legno, composto da poche suite e preziose baite private in cui decelerare, rigenerarsi e recuperare nuove energie nel magico centro benessere panoramico sotto le stelle. Nella piscina panoramica esterna, riscaldata tutto l’anno, si rispecchia il maestoso Sassolungo, mentre nell’attico, che gode di luce naturale, si svolgono i trattamenti di bellezza e benessere ADLER Spa, che traggono ispirazione dalla tradizione e dalla natura unica delle Alpi.

#2 Merchant of Venice SPA: The Merchant of Venice apre la prima SPA all’interno dell’esclusivo resort veneziano San Clemente Palace Kempinski, situato sull’omonima isola privata a pochi minuti di barca da Piazza San Marco. La SPA propone trattamenti eseguiti con oli ispirati alle antiche ricette orientali importate nel corso dei secoli nella città lagunare dai suoi mercanti. Un esempio? Nel trattamento La Rotta di Marco Polo il bergamotto è utilizzato per il massaggio linfodrenante, mentre è ispirato da un antico ricettario di segreti cosmetici il trattamento I Secreti di Isabella Cortese, che aiuta a ridurre lo stress e armonizzare l’organismo grazie all’olio essenziale di lavanda. Da non lasciarsi sfuggire anche il trattamento viso all’oro, a base di 11 foglie d’oro 24 Kt da applicare sulla pelle unitamente a due sieri pre e post trattamento a base di vitamina E.

#3 Almablu SPA: Almablu SPA è il raffinato centro benessere di Almar Jesolo Resort & SPA, recentemente ampliato e rinnovato. Il menù Spa si è arricchito quest’anno con la proposta di nuovi trattamenti viso e corpo, di massaggi energetici e di percorsi pensati per migliorare la qualità del sonno. E’ proprio questo l’obiettivo di un insolito pacchetto benessere: il Good Night Sleep Package. Il trattamento benessere che lo caratterizza è il Riposo del Guerriero, che mira a regolarizzare i movimenti di energia tra corpo e testa, favorendo il corretto ritmo sonno-veglia e ripristinando l’equilibrio di queste due importanti fasi energetiche.

#4 Bagni di Bormio: gli storici Bagni di Bormio hanno da poco festeggiato la riapertura della vasca panoramica, una delle prime vasche termali nelle quali praticare la balneoterapia moderna. Una vasca storica scavata nella roccia con una incredibile visuale a picco sulla conca di Bormio che QC Terme ha trasformato in una affascinante infinity pool perfetta per liberare la mente. I Bagni propongono inoltre esclusivi trattamenti ispirati al Parco Nazionale dello Stelvio come lo Stelvio Forest Ritual, un’esfoliazione speciale a base di miele di rododendro, che lascia la pelle levigata, idratata e luminosa, seguita da un massaggio completo armonico e fluido, che mira al riequilibrio energetico.

#5 L’Albereta Relais & Chateaux: Albereta Relais & Chateaux, tra le colline della Franciacorta, ha pensato a una fuga di coppia per esaltare i 5 sensi e ricaricare le batterie del corpo. La giornata inizia con uno scrub alla menta e lime nel bagno turco della Spa, prima di vivere la magnifica esperienza, anche in coppia, del Rituale Augfuss, una vera e propria “danza del benessere” che consiste nel versare l’acqua sulle pietre incandescenti della sauna; il getto di aria calda viene quindi diffuso e diretto verso gli ospiti, grazie a diversi movimenti delle braccia dell’Aufguss Meister, dell’asciugamano e di accurati passi, che fanno sembrare il rituale un’affascinate coreografia.

 

Il Movimento Make-Up

di Anna Maria Negri – Animazioni Mike P. Baker

Truccarsi è una beauty routine che fa bene all’anima di ogni donna, agendo sull’autostima e sulla possibilità di nascondere i propri difetti. LolaGlam manifesta il diritto di ogni donna a truccarsi, ribadendo l’amore per il Make-Up, per i colori e per la sicurezza in sè stesse che questo atto riesce ad infondere. E soprattutto rivendica per tutte la quota di fondotinta e correttore giornaliera. La stragrande maggioranza delle donne sono multitasking, costrette tra lavoro, casa, fidanzati e/o bambini, a dedicare poco tempo al loro Make-Up quotidiano. La capacità di truccarsi  velocemente e ovunque ha fatto del Make-Up in movimento una vera e propria arte a cui dedicare attenzione. Fino a qualche tempo fa ci si sorprendeva che un gesto così privato come il trucco potesse essere compiuto davanti a tutti, ma oggi ci si sta abituando a questo nuovo rituale. Da evitare però l’applicazione del mascara tra un cambio di marcia e una frenata brusca, o un contorno labbra sul bus tra la folla. Un plauso, invece, va a quelle che sanno approfittare del tempo tra una fermata e l’altra della metro o quelle che considerano la sosta al semaforo rosso fondamentale per farsi più belle prima di arrivare sul posto di lavoro. Ecco qualche proposta per il vostro Make-Up On the Go.

Chanel Sublimage Le Teint, un fondotinta in crema generatore di luce, per una luminosità sublime, giorno dopo giorno. Una consistenza dalla sensorialità estrema, vellutata e leggera al tempo stesso, per un effetto “seconda pelle”. Un colorito uniforme, raggiante di vitalità. La pelle è idratata, morbida ed elastica, con una copertura modulabile da leggera a media. Shiseido Synchro Skin Glow Luminizing Fluid Foundation, un fondotinta intelligente che si sincronizza con la pelle per garantire luminosità in ogni momento della giornata. Grazie a una speciale formula di rilevamento delle condizioni della pelle, ne riconosce i cambiamenti e si adatta per assicurare una copertura perfetta. La sua tecnologia idratante regala un incarnato fresco e naturale per tutto il giorno. Givenchy Teint Couture Cushion, un fluido leggero unito ad un fondotinta compatto. La Maison ha creato il primo cushion metallico, una “base” che non solo impedisce all’aria di entrare nell’astuccio proteggendo la formula ma permette di dosarla in maniera ottimale. Ulteriore plus, il contatto con la placca fredda rende l’applicazione ancora più piacevole. Kiko Milano Skin Tone Foundation, fondotinta fluido illuminante dal finish levigato e naturalmente radioso. La formula innovativa contiene acido ialuronico ed è stata testata per idratare la pelle fino a 8 ore. La texture, confortevole ed extra leggera, garantisce un risultato “make up no make up”. La coprenza è media e facilmente modulabile, l’applicazione fresca e scorrevole, mentre la presenza di filtri solari aiuta a proteggere l’epidermide. Sisley Paris SISLEŸA LE TEINT, fondotinta anti-età che garantisce luminosità, levigatezza e un efficace effetto ridensificante. Il meglio del maquillage e del trattamento Sisley in un unico fondotinta. Sisley Paris SISLEŸA Crema contorno occhi e labbra, un potente trattamento anti-età specifico per le zone più fragili del viso. Elizabeth Arden Eight Hour® Cream Skin Protectant, un prodotto multi-tasking fondamentale del beautycase di ogni donna, famoso nel mondo per le sue incredibili capacità di riparazione.

Chloé Eau de Parfum. Il flacone è un gioiello, con il suo collare immerso in un bagno di argento puro, il vetro soffiato di Saint Gobain che disegna eleganti pieghe come quelle di una raffinata camicetta plissettata e infine il nastrino, stirato e annodato a mano. All’interno una fragranza che coglie l’essenza libera e accattivante della donna Chloé. Un cocktail dai toni cipriati floreali, con accenni briosi di peonia e litchi ed un tocco di bellezza finale donato dalla fresia primaverile.

MARNI ONLINE MARKET

di Martina Antinori

Emozionale e intraprendente, Marni è uno tra i brand che più ha stupito negli ultimi anni l’esigente mondo della moda. Sempre ricercato nei materiali e nelle forme ed unico nelle contrapposizioni tra colori e costruzioni contemporanee. Dal sapore spesso ludico e irriverente, Marni stupisce non solo attraverso le sue collezioni, ma anche sconfinando negli adiacenti mondi del design e dell’arte. Tra i tanti progetti continua l’itinerante Marni Market, iniziativa nata nel 2014 in onore del ventesimo anniversario del marchio proponendo capsule esclusive di prodotti completamente artigianali. Dopo la serie di fortunati pop up store in giro per le metropoli più prestigiose, il Marni Market si slega dalla fisicità per approdare online alla portata di un click.

In una sezione appositamente dedicata nel sito del brand, dal 10 Aprile al 10 Maggio, saranno disponibili oggetti in edizione limitata che spaziano dall’arredamento agli accessori. Una selezione di articoli tra i più vari che riassumono il perfetto mix tra cultura globale e creatività firmata Marni: ispirazioni da tutto il mondo si fondono al magistrale equilibrio di forme, materiali e colori che contraddistinguono il marchio. Dai divertenti portavasi con disegni floreali alle borse e agli animaletti in PVC intrecciato a mano, fino ad arrivare ai bijoux e charms unici per il mix di fogge e materiali.

Lo stesso spazio digitale che ospita questi prodotti unici e spiritosi è in completa sintonia con il dna dell’iniziativa. L’estetica onirica e fiabesca del sito ci riporta bambini, veniamo trasportati in un mondo parallelo fatto di divertimento e colori. Gli oggetti di moda e design vengono raccontati attraverso animazioni dal sapore delicato e poetico, come fluttuanti palloncini che fanno librare in aria animali e collane o borse e portavasi che sbocciano romanticamente. E allora.. perché non tornare fanciulli anche solo per un momento lasciandosi rapire da questo universo incantato?

Per maggiori informazioni visitare marni.com

Destination Shop: Civiconove & Farmacia SS. Annunziata

di L.L.

Lo Store multibrand Civiconove, che ha iniziato il suo percorso in Piazza Palazzo Vecchio al 9 nella città di Vercelli, si è trasferito a Milano in via Eustachi 33, nelo spazio che ospitava l’ex Galleria d’arte Eustachi. Civiconove da sempre propone una selezione accuratissima di Brand di abbigliamento e accessori. Tra gli altri potete trovare:

N21- MSGM – CLOSED – AMI – CHAMPION X BEAMS – LECOQSPORTIF – DIADORA – THE GIGI SUNNEI –  STUSSY – RIVIERAS – NUDIEJEANS – LIMITED EDITIONS DI PUMA, ADIDAS E NIKE.

Per quanto riguarda le fragranze invece, Civiconove ha scelto di legarsi ad un solo Brand. Nel nuovo Store milanese ci sarà infatti un corner dedicato alla linea completa di Farmacia SS. Annunziata.

Firenze 1561, lo speziale Domenico di Vincenzo di Domenico Brunetti fu il primo gestore di cui si ha notizia della Farmacia SS. Annunziata. Oltre al normale prestigio di ogni spezieria del tempo, Farmacia SS. Annunziata si distingue per la sua competenza nella formulazione di galenici e prodotti per l’igiene e l’estetica della pelle. Dalle antiche lavorazioni è passata a preparazioni qualificate, attraverso lo studio approfondito e sempre aggiornato delle formule a base di materie prime, sia tradizionali che all’avanguardia.

L’ultima fragranza uscita è Verde di Persia: Arancio Italiano e Limone Siciliano si uniscono al Cassis e al Davana Indiano. Il cuore del profumo sprigiona rosa, Fior di Pistacchio, Albicocca e Osmanto. Le note di fondo sono dominate dal Patchouli Indiano, da Legni ambrati e musk.

Per conoscere da vicino lo skincare, le 25 profumazioni, la linea doccia e la linea barba di Farmacia SS.Annunziata potete seguire Civiconove sul loro account Instagram, da guardare anche per la selezione moda.
Ma naturalmente la vera esperienza è andare di persona a visitare lo Store!

Soulgreen, la nuova destination di Milano

di Kristi Veliaj

La cucina plant based trova sede a Milano con Soulgreen, bistrot frutto di una scrupolosa ricerca nel mondo del food, per chi ama “mangiar sano” e verde. Nasce così una nuova destinazione in città, alla portata di tutti.

Un format innovativo focalizzato su un’alimentazione gluten free / vegan dove l’occhio ne esce sazio e il palato contento. La cucina Soulgreen propone snack e piatti gourmet adatti per ogni ora della giornata, come i deliziosi Soul Smoothies privi di zuccheri raffinati, aromi e bilanciati con superfoods, i Soul Juices, spremuti a freddo per lasciare intatte le proprietà della frutta e della verdura e i Soul Sweets, privi di burro e farine processate. L’offerta culinaria si allarga  abbracciando il mondo dei vini, ricercatissimi, biodinamici e vegan, selezionati dalle migliori cantine italiane e internazionali, rendendo Soulgreen un luogo da vivere in ogni momento della giornata. Dal desiderio di portare a tavola solo il meglio del food, nascono anche le migliori intenzioni.

Soulgreen apre in unione a “Proud to Give Back”, un programma charity impegnato a portare acqua e cibo ai bambini in difficoltà nel mondo. Il progetto Soulgreen è frutto dalla visione di Stefano Percassi, imprenditore bergamasco dell’omonimo gruppo, il quale guarda a un futuro in espansione per questo nuovo concept green.

Un luogo ideale dove approcciarsi e gustare quello che sarà (speriamo) molto più di un trend ma un nuovo stile di vita, focalizzato al raggiungimento di benessere fisico e spirituale.