Don Giovanni secondo Fornasetti

di Arianna Chierici

“Cercate di immaginare un mondo senza musica, è la stessa cosa che provereste in un mondo senza decorazione.” Barnaba Fornasetti.
La collezione Don Giovanni, un omaggio di Fornasetti all’opera lirica, è stata presentata al Fornasetti Store di Milano dal 17 novembre 2017. Concepita come parte di un progetto creativo più ampio, fortemente voluto da Barnaba Fornasetti, la collezione è volta a valorizzare la conoscenza dell’opera lirica e a portarla a contatto con un pubblico eterogeneo. Il progetto ha visto la sua prima tappa nell’inverno 2016 con la produzione de Il dissoluto punito, ossia il Don Giovanni, uno dei massimi capolavori di W. A. Mozart. Con questa operazione audace Fornasetti è riuscito a creare un ponte tra il genio austriaco e la visione surrealista dell’Atelier milanese. Ad ispirare la creazione della nuova collezione è proprio l’universo visivo nato da quest’incontro. I decori sono tratti dalle scenografie della versione fornasettiana del Don Giovanni e ne richiamano i temi principali: visi di donna, mani che offrono e posseggono, maschere, giocolieri che utilizzano con destrezza l’arte dell’inganno e foreste surreali che rimandano al lato ombroso di Don Giovanni, seduttore e mito provocatore. La collezione è composta da diversi pezzi, mobili in edizione limitata, porcellane e complementi d’arredo. Tutti sono prodotti secondo la tradizione dell’Atelier che Barnaba Fornasetti porta avanti fedelmente e che li rende espressione perfetta di equilibrio tra arte e artigianato. La loro espressività e la loro doppia natura, funzionale, da un lato, e culturale, poetica dall’altro, rende i pezzi di questa collezione capaci di conferire agli ambienti un ritmo e una narrazione visivi dai tratti vivacemente teatrali.