RISOTTO ALLA BARBABIETOLA E CAVOLETTI DI BRUXELLES

di Joetoastino

dosi | 4 persone
riso carnaroli | 320 gr
cavoletti di bruxelles | 200 gr
polvere di barbabietola* | 4 cucchiaini
nocciole | 50 gr
formaggio fresco di capra | 150 gr
olio evo | 4 cucchiai
limone | uno
cipolla bianca | una media
brodo vegetale | 1,5 lt
vino bianco | mezzo bicchiere
sale&pepe | qb

*La polvere di barbabietola si può trovare nelle erboristerie fornite; si può sostituire con una piccola barbabietola cotta, frullata e poi passata al setaccio, per ottenerne il succo.

Pulire bene i cavoletti di Bruxelles, tagliarli alla base e sfogliarli, in modo da ottenere tante foglie separate. Metterle a bagno in acqua molto fredda e lasciarle riposare 10 minuti. Nel frattempo tritare la cipolla e farla rosolare in una larga pentola con 2 cucchiai d’olio; quando è morbida e trasparente aggiungere il riso, farlo tostare e poi sfumarlo con il vino bianco. Iniziare a versare il brodo caldo, poco alla volta, aggiungendone mano a mano che evapora; a metà cottura unire la polvere di barbabietola, prima sciolta in poco brodo. Portare a cottura il riso e, fuori dal fuoco, mantecarlo con il formaggio di capra; se necessario regolare di sale. Mentre il riso cuoce, scolare le foglie di cavoletto, trasferirle in una ciotola, unire 2 cucchiai d’olio, due cucchiai di succo di limone, una presa di sale, le nocciole tritate grossolanamente e mescolare bene. Infornare a 180° per 10 minuti, o fino a che iniziano ad abbrustolire. Servire il risotto completandolo con i cavoletti di Bruxelles, le nocciole tostate e tritate grossolanamente e una macinata di pepe.

Il consiglio di Joe Toastino
Se volete sperimentare, provate a sostituire il succo di limone con quello di mandarino, più aromatico e dal sapore meno pungente.

 

You may also like