KENZO WORLD: un occhio sull’universo del profumo

di Valentina Uzzo – foto Angela Improta

È il primo profumo nato dall’intuitivo estro creativo di Carolin Lim e Humberto Leon, come potrebbe quindi non avere una denotazione audace, spontanea, “funny” e colorata? L’universo creativo che il duo fa sfilare in passerella si trasforma ora in una miscela inedita di peonia, gelsomino e cristialli di ambroxan® dando vita al nuovo Kenzo World: un bouquet floreale accattivante, anche nel packaging. Ma è Francis Kurkdjian a mettere mani e “naso” al nuovo profumo, che grazie al suo spirito avanguardista osa con le commistioni: di generi, di stili, di materie prime. Osa con l’eccesso, proprio come piace a Lim e Leon, che dell’esaltazione della libertà d’espressione, della diversità e della creatività hanno fatto il loro marchio di fabbrica. E infatti, è soprattutto il pack a raccontare il distintivo mix and match della moda firmata Kenzo. Il tappo in gomma nera prende ispirazione dall’iconica bag del brand “Kalifornia” e il dettaglio frontale in metallo rosa ricorda le collezioni di gioielli “The Eye”. Un’ultima chicca? Il misterioso quanto intrigante occhio, lanciato ufficialmente dagli stilisti con la collezione A/I 2013, si svela a seconda dell’angolazione, di fronte o dall’alto. “L’occhio è femminile e al contempo potente”, C. L. e H. L.

You may also like