LO SKINCARE GREEN DI ORIGINS

I prodotti di skincare di Estée Lauder Companies Italia si ampliano: finalmente arriva nel nostro paese il brand ORIGINS, il cui motto è “Never Stop Discovering”, connubio perfetto di natura e scienza, e sarà distribuito in esclusiva da Sephora. Origins, fondato da William P. Lauder e lanciato nel 1990 negli USA, è stato il primo Prestige Natural Skincare Brand e la sua missione è quella di creare prodotti di efficacia elevata per la cura della pelle, formulati esclusivamente con piante, ingredienti biologici e olii essenziali naturali al 100%. Origins crede in un approccio olistico alla bellezza, il cui focus è il benessere di mente, corpo e anima: texture e aromi influiscono sull’umore e coccolano mente e corpo attraverso i sensi dell’olfatto e del tatto.

Sono molte le donne italiane che, per abitudini e approccio al mondo della bellezza, hanno una profonda consapevolezza dei prodotti green e ancora di più del rispetto dell’ambiente, e il segmento più numeroso è costituito da donne che vogliono essere “naturalmente belle per come sono”. In particolare le millennials sono sempre alla ricerca di prodotti che rispettino il benessere personale e soprattutto quello del pianeta. È evidente, dunque, quanto sia rilevante in questo contesto il tema dell’autenticità: da un lato intesa in quanto esaltazione e cura della propria bellezza senza artifici, dall’altra parte in termini di prodotti affidabili e che utilizzano i migliori ingredienti naturali per offrire trattamenti di massima qualità.

L’impegno di lunga data di Origins è di scegliere ingredienti vegetali da risorse rinnovabili che garantiscono la protezione della nostra terra e dell’ambiente e, inoltre, di mettere a punto prodotti di elevata efficacia, purificati e testati più volte per renderli altamente sicuri. Utilizzando energia rinnovabile per la lavorazione, nel 2009 Origins lancia il programma “Plant a Tree” in partnership con American Forests’ Global ReLeaf, con l’obiettivo di piantumare alberi in tutto il mondo per sostenere gli habitat naturali e preservare gli ecosistemi.
Da quando è iniziato questo programma, Origins ha piantato oltre 500.000 alberi. Inoltre ricicla i contenitori vuoti dei cosmetici attraverso il programma “Riportalo a Origins” (Return to Origins), utilizzando packaging ecologici e adottando procedure produttive ecologiche, per utilizzare tutte le risorse sostenibili in modo intelligente, rispettoso e responsabile.

Il Gruppo The Estée Lauder Companies Inc., che è produttore e distributore leader mondiale di prodotti di prestigio ed elevata qualità per la bellezza della pelle e il makeup, di profumi e di prodotti per la cura dei capelli, non poteva ignorare questa nuova esigenza da parte delle donne italiane.

Incanti di bellezza con Dolce&Gabbana

di Cristina Minelle – gif Arianna Chierici

Quasi tutte da bambine abbiamo desiderato di diventare una principessa..e qualcuna ci è anche riuscita! Ma per tutte le altre aspiranti che sentono il richiamo del sangue blu? Ci sono Dolce&Gabbana con i loro incanti di bellezza. Piccole magie della nuova collezione Fall in bloom che regalano la corona con un fiore: l’Ortensia.

Dimenticate le etichette di corte e i troni ingombranti, le nuove regine ammaliano con la loro bellezza nel castello incantato del web (e non solo) indossando vivi bordeaux e delicati toni pastello. C’è bisogno di un fiore per essere una testa coronata e il galateo del make-up suggerisce bouquet fioriti: per le labbra di Dolce Matte Lipstick ci sono i colori Carezza, Dolce e Inferno. Le stesse sfumature eleganti e seducenti per lo sguardo, con The Eyeshadow Quad in Fall in Bloom enfatizzato dal mascara Volumized Lashes In Dahlia. I dettagli sono tutto per una principessa in erba e accanto a ricami preziosi e tiare con cristalli anche la manicure è #aristostreet, con tonalità lussuose come Nail Lacquer Light Bloom, Liliac, Inferno e il sempre raffinato Pure Nude.

Pe brillare con stile poi, non basta uno stemma sulla carta da lettere, ci vuole qualcosa di più. Al pari di una royalty rock, ci vuole Creamy Illuminator in Rosa del Mattino che dona al viso un finish luminoso per tutto il giorno. La principessitudine nel beauty ha poche regole (alla faccia del bon ton): sorridere sempre e con garbo è aristocratico, ma esprimere la propria personalità senza preoccuparsi troppo della perfezione è indispensabile per guadagnare il trono.

AAA Cercasi Principe allora, possibilmente amante dei fiori oltre che bello e intelligente. Perché la splendida principessa in Dolce&Gabbana vive una royal-life con mood Ortensia.

LA COLONIA CHE CAMBIA LE REGOLE

di Indievidual Beauty

Se siamo sempre stati abituati a considerare l’accordo colonia come il classico accordo “fresco” della profumeria, è il momento di ricredersi! Con la collezione Les Exceptions, Thierry Mugler ha dato vita all’ottava creazione Hot Cologne, un cocktail impetuoso e audace che infiamma la classica freschezza dell’eau de cologne. Creazione agrumata-speziata, Hot Cologne rivoluziona i codici e risveglia i sensi accendendo la struttura dell’eau de cologne con note audaci. Hot Cologne è, al tempo stesso, una “colonia”, attraverso l’associazione di ingredienti fedeli alla tradizione, con note aromatiche e agrumate (limone, petit grain…) al debutto, seguite da un cuore sfaccettato dalla ricchezza del neroli. Per poi, invece, rivelare una metamorfosi sconcertante e divenire “hot”: un cocktail ardente di spezie (zenzero, cardamomo) e un’overdose di caffè verde, autentico “ospite a sorpresa” croccante e mordace.

Thierry Mugler ci ha ormai abituato a rivedere tutte le nostre idee sull’alta profumeria, creando fragranze eccezionali che osano sorprendenti collisioni olfattive, alchimie mai sentite, preziose e inattese materie prime, reinterpretando i grandi accordi della profumeria classica, proiettandoli nel futuro. Creazioni “faro” nella storia della profumeria, simbolo di freschezza vivificante, le eau de cologne racchiudono tradizionalmente una forte concentrazione di agrumi (bergamotto, limone, arancia…), petit grain (estratto dalle foglie dell’arancio), neroli e altre piante aromatiche per accendere i sensi. Protagoniste di leggende e circondate da un’aura di mistero, sono le degne discendenti delle “acque miracolose”, spesso elaborate nel segreto ben custodito dei conventi.

Il naso Jean-Cristophe Hearult ama descrivere la nuova colonia Hot Cologne come “un nuovo twist gioioso che provoca i sensi, con il suo temperamento audace e la sua firma elegante”. Un twist fiammeggiante che non vediamo l’ora di sperimentare!

MFW – LOLA’S FRONT ROW: DAY 5

di Martina Antinori e Arianna Chierici

Tutte le cose belle purtroppo hanno una fine e anche il nostro frenetico fashion tour sta volgendo al termine! Quale fine migliore poteva esserci della nostra MFW se non un plateale ritorno all’ordine? Un ultimo giorno che dedichiamo all’essenza e all’essenziale. Mila Schön sfila tra rigore e femminilità , costruzione e misura anche nei gioielli. Calcaterra sceglie tagli puliti ma nel contempo morbidi e avvolgenti. Ricostru mixa materiali, pienezza e trasparenza, il tutto abbinato ad un make-up semi-lunare. Trussardi opta per capi lineari in un ormai rinomato interscambio tra maschile e femminile, i pezzi si sovrappongono perfettamente diventando l’uno parte del tutto. Au Jour Le Jour nella sua semplicità stupisce con il tema del reversibile per un possibile mondo upside-down.

Come lo spirito che si alterna tra il rigore della ragione e il turbinio del sentimento, la moda non può vivere che dei suoi opposti: dopo tanto colore ed eccentricità, si ricerca calma e purezza.

MFW – LOLA’S FRONT ROW: DAY 4

di Martina Antinori e Arianna Chierici

Prossima fermata? Accessori! Ebbene si, la MFW non riserva solo abiti dalle innumerevoli fogge e costruzioni, si compone anche di quegli accessori che diventeranno icone della stagione. Le sfilate di questo quarto giorno hanno creato giochi di contrasti anche nell’accessoriamento, non poteva quindi mancare il mondo Mini e Maxi! Missoni accompagna piccolissimi borsellini con scenografici cappelli a cascata. Jil Sander sfila con misurate pochette tubolari, invece Ermanno Scervino opta per morbide borse a mano. Gabriele Colangelo si unisce al trend del marsupio ma in forma assolutamente over, mentre Salvatore Ferragamo opta per delle borse a mezza luna abbinate in ordine di grandezza. Antonio Marras segue il filone delle borse con maxi shoulder-strap ma spicca per il trucco teatrale e acceso. In questa alternanza tra micro e macro si inseriscono anche le scarpe. Albino Teodoro inserisce cinghie XL su scarpe classiche, Aquilano Rimondi sceglie tacchi super bold mentre Cividini non rinuncia alla voga dei Kitten-Heels.

Ancora una volta tutti i gusti sono soddisfatti, dal mini al maxi c’è sempre l’accessorio che fa per noi!

MFW – LOLA’S FRONT ROW: DAY 3

Testo di Martina Antinori e Arianna Chierici

Chi si ferma è perduto, sono passati solo tre giorni e la MFW è ancora all’inizio! Oggi siamo stati catapultati in un altro pianeta, colmo di stravaganza e forti contrasti. Benvenuti nel mondo dell’extravaganza, dove colori accesi si incontrano e si scontrano in fantasie e stampe, dove paillettes e applicazioni non sono solo ornamento ma regnano sovrane sui look, un mondo dove tutto è possibile! Annakiki sfila in un inno anti-cellulare tra paillettes rosso fuoco, slogan e patch cartoon. Marco De Vincenzo non si limita decisamente nelle stampe, tra fantasie optical e azzardi cromatici raggiunge un perfetto equilibrio dell’eccentrico. Giorgio Armani, nella sua suprema eleganza adorna le modelle tra colli pomposi e collane bon bon, il tutto all’insegna del colore. Per finire Versace che non si risparmia mai in audacia, tra animalier su sfondo giallo e le uniche e inimitabili Top Model vestite solo di paillettes dorate.

Non c’è motto migliore per descrivere questa giornata: “Life in Techicolor”! Aspettiamo solo le sfumature di oggi!

MFW – LOLA’S FRONT ROW: DAY 2

di Martina Antinori e Arianna Chierici

Altro giro, altra corsa! Se il primo giorno di MFW ci ha fatto girare la testa con le numerose ispirazioni e citazioni, durante il secondo giorno abbiamo potuto cogliere le variopinte sfumature di un macro trend che sicuramente spopolerà nella prossima stagione! Uno stile classico rielaborato in chiave postmoderna, una MFW sovvertita nei dettagli, quasi a richiamare il fascino di alcune avanguardie artistiche. Vivetta propone così un elegantissimo cappello a tesa larga ma completamente in denim, oppure delle ballerine essenziali ma con surreali profili sul davanti. Fendi richiama l’intramontabile New Look arricchito da righe a contrasto, ma l’accessorio fa la differenza catapultandoci in un universo tropicale. Prada,tra camicie abbottonate e gonne longuette, inserisce capispalla con dettagli borchiati e stampe fumetto…fino a occhiali retro-futuristici. Anteprima crea una cappa classica ma in plastica con stampa effetto pizzo, Arthur Arbesser invece ci riporta nella fluidità degli anni ’20 insieme ad un impareggiabile mix di stampe e colori.

Nostalgia, nostalgia canaglia! Eppure il nuovo non smette mai di ammaliarci!

MFW – LOLA’S FRONT ROW: DAY 1

 di Martina Antinori e Arianna Chierici

Pronti, partenza, via! Il nostro fashion tour è appena iniziato e la MFW è già ricca di mille sapori. Le passerelle hanno ospitato innumerevoli ispirazioni. Emergono rievocazioni orientali sapientemente congiunte al mondo sporty-chic in N°21; Alessando Michele per Gucci non nasconde invece la nostalgia per i magnifici anni Ottanta e una perfetta convivenza tra retrò e futurismo negli accessori; costruzioni delicate e leggere per Alberto Zambelli che con i tessuti crea quasi delle armature romantiche. Ma anche il beauty non si ferma durante la MFW: dal trucco essenziale e cibernetico di Cristiano Burani ai dettagli sagomati sulle radici dei capelli per Alberto Zambelli.

Dopo un solo giorno di MFW non c’è citazione migliore di questa: Less is Bore! E oggi cosa ci aspetterà?

CHANEL TRAVEL DIARY – Collezione MakeUp A/I 2017

di Anna Maria Negri – video e foto di Giulio Palaferri

Una nuova era, nuove prospettive, una nuova visione della bellezza contemporanea. Per la Collezione Autunno-Inverno 2017 di CHANEL, Lucia Pica, Global Creative Make-up and Color Designer, propone nuovi gesti di bellezza e nuove tecniche di applicazione. LolaGlam le ha “testate sulla pelle” dell’adorabile Virginia Varinelli . In perfetta armonia con l’ispirazione road trip che ispira la collezione, siamo partiti per raggiungere la Chanel Fragrance Beauty Boutique di Venezia, il secondo spazio interamente dedicato alla bellezza aperto in Italia dalla Maison. Un Concept Store dinamico che offre un’esperienza esclusiva e personalizzata del mondo Chanel Beauty.

Grazie alla nuova collezione per occhi Ombre Premiere, Lucia Pica introduce la tecnica del make-up professionale del Layering, che consiste in sovrapposizioni di colori date dagli ombretti in crema e in polvere. E proprio grazie a queste armoniche sovrapposizioni di texture diverse, riusciamo a realizzare in successione tre look differenti su Virginia.

Continue Reading

Autunno in bellezza per pelle e capelli

di Anna Maria Negri – foto Stefano Sciuto

Ah, le vacanze estive! Che magnifico, lontano ricordo. Al rientro in città, la pelle e i capelli possono risultare presto spenti come l’umore che ci accompagna. Con l’autunno alle porte, meglio pianificare subito una corretta beauty-routine di protezione e idratazione per affrontare in bellezza il cambio di stagione. Forse non basterà a migliorare l’umore, ma di sicuro aiuterà a mascherarlo!

Continue Reading

CLINIQUE SEMPLIFICA LA BEAUTY ROUTINE

di Arianna Chierici

Clinique presenta 2-in-1 Cleasing Micellar Gel + Light Make-up Remover, detergente e struccante in un solo prodotto che non richiede l’utilizzo dell’acqua per essere rimosso: una doppia detersione, in tutta semplicità.
La particolare formulazione gel-acqua dell’innovativo 2-in-1 Cleansing Micellar Gel + Light Make-up Remover deterge la pelle delicatamente, lasciandola idratata e fresca. La tecnologia micellare rimuove accuratamente il make-up da viso, occhi e labbra. Il nostro consiglio? Passa un dischetto di cotone per asportare eventuali residui di prodotto dalla superficie.

Che cos’è la Tecnologia Micellare? Le micelle agiscono direttamente su sebo e impurità, eliminando al tempo stesso il trucco, con una sola passata. Sulla pelle, le micelle si disgregano e si attaccano a make-up e residui, che vengono così catturati e poi rimossi facilmente. Clinique 2-in-1 Cleansing Micellar Gel + Light Make-up Remover è formulato con noti agenti idratanti e lenitivi:
• Sodium Hyaluronate (sale sodico dell’acido ialuronico) – un efficace umettante che fornisce idratazione immediata alla pelle.
• Estratto di Cetriolo – un estratto naturale che contiene beta-carotene e Vitamine A e C. Ha proprietà idratanti e lenitive.
• Trealosio – aiuta a potenziare la capacità naturale della pelle di attrarre umidità dall’ambiente.
• Un sistema emulsionante di origine naturale con estratti vegetali che deterge e rimuove il make-up, senza irritare la pelle.

L’innovativo gel micellare di Clinique si può passare anche sugli occhi. Lascia la pelle fresca e morbida, trasformandosi in acqua per rimuovere il make-up e al tempo stesso detergere la pelle

Tiffany & co. – the new fragrance

di Arianna Chierici

Tiffany & Co. torna con una nuova fragranza audace e intensa che celebra la purezza del marchio, creata da Daniela Andrier. L’effervescente musk fiorito è una ripresa dell’ingrediente più prezioso dell’alta profumeria tradizionale. Il profumo si apre con frizzanti note di testa di mandarino verde. Nel cuore, l’ingrediente protagonista è il prezioso fiore di iris. Prezioso perché è stata proprio una spilla a forma di iris incastonata con granati demantoidi e zaffiri del Montana che valse a Tiffany il premio più importante all’Esposizione di Parigi nel 1900. Raccolto in Francia durante i mesi di luglio e agosto, il burro di iris si ottiene attraverso un processo di estrazione che assicura un’intensità prolungata, pura e sensuale fino all’ultima nota. Questo ingrediente caratteristico infonde femminilità ed estrema raffinatezza. Le note di fondo sono un mix di patchouli e muschio. La struttura finale è inaspettata e senza tempo.

Continue Reading

Profumo: l’arte di emozionare

gif Mike P. Baker

Metti due profumi: Dolce&Gabbana Light Blue Intense Pour Femme e Pour Homme, un gruppo di uomini e donne di diverse età e un blind test. Il risultato? Un racconto emozionale sorprendente su come sono state percepite le fragranze, realizzato per LolaGlam da un’ospite d’eccezione: Vanessa Caputo di Beauty Scenario

Di tutti i prodotti di bellezza il profumo è l’unico in grado di suscitare emozioni contrastanti e nel contempo scatenare ricordi sopiti nella memoria con estrema intensità. Profumo che viene percepito diversamente da persona a persona in virtù delle passate esperienze e della memoria olfattiva.  Ecco perché abbiamo deciso di presentare una selezione di fragranze dal punto di vista emozionale; un racconto corale fatto da persone di età e sesso diverso che sono si sono prestate ad un blind test, ovvero hanno avuto modo di “annusare” e provare una fragranza senza conoscerne il nome e il brand, senza neanche vedere il packaging, per non essere influenzate nelle loro risposte. Siete curiosi di sapere le emozioni e i ricordi evocati da Dolce&Gabbana Light Blue Intense Donna e Uomo tra chi ha testato il profumo? Continuate a leggere.

Continue Reading