Iconic Barbie

di Lolaglam – foto Alberto Alicata

In questo progetto, Alberto Alicata, ripercorre la storia della fotografia, delle immagini iconiche realizzate dai grandi maestri, ricorrendo all’utilizzo di uno dei simboli della cultura occidentale contemporanea: la Barbie.
Nel 2016 viene presentato il lavoro, iniziato nel 2014, che offre una personalissima reinterpretazione della fotografa di moda dagli anni ’50 fino ai nostri giorni. Irving Penn, Richard Avedon, Guy Bourdin, David Lachapelle, Mario Testino sono alcuni dei nomi cui Alicata rende omaggio, studiando minuziosamente gli scatti prescelti e ricreando un set a misura di Barbie che rifetta con dovizia di particolari ai limiti della precisione ossessiva, l’originale da cui trae ispirazione, per rafforzarne l’autenticità e la forza di immagini senza tempo, oramai entrate a far parte della nostra memoria visiva e destinate ad essere sempre attuali. L’intuizione giocosa di operare questa simulazione, utilizzando uno dei simboli più imitati, idolatrati, collezionati e studiati che si rinnova in ogni periodo storico, colloca questa produzione in una dimensione in divenire, destinata ad arricchirsi di nuove immagini, ulteriori possibilità di citazione ed inaspettate suggestioni. Il progetto Iconic B ha vinto, nel 2016, i Sony World Photography Awards nella categoria professionisti, inoltre, è stato esposto in gallerie in diversi paesi del mondo.

SPA D’ALTA QUOTA: 5 mete speciali

di Indievidual Beauty

Un weekend in SPA per godere della montagna in autunno? Ecco 5 mete speciali tra massaggi, terme e cucina gourmet.
L’autunno è una delle stagioni più magiche per un fine settimana in alta quota: la vegetazione si tinge delle tinte dorate e infuocate delle foglie degli alberi, le giornate sono ancora abbastanza lunghe e luminose per godersi l’aria frizzante e i primi freddi invitano a rifugiarsi in rilassanti chalet benessere dove farsi coccolare e rilassarsi. Ecco la nostra selezione di 5 strutture dove godere al meglio dell’atmosfera autunnale montana riscaldati da benefiche acque termali e meravigliosi trattamenti extra-lusso.

Continue Reading

Burberry Bespoke

di Arianna Chierici

Una collezione magnifica di sette profumi personalizzabili. Ogni fragranza si declina in sette nuove edizioni Burberry Bespoke: Garden Roses, High Tide, Hawthorn Bloom, Tudor Rose, Wild Thistle, Antique Oak, Amber Heath. Ispirate alla passione per l’arte, agli elementi e all’incantevole natura britannica, sono disponibili in una, due o tre concentrazioni diverse, ideate per trasmettere emozioni e ricordi.
Il maestro profumiere Francis Kurkdjian ha lavorato con il direttore creativo della maison, Bailey Christopher: «Per creare questa collezione ho impiegato quattro anni. Ci vuole tempo per dar vita a qualcosa di unico, di eccellente. Che racconti con spirito libero, senza confini o restrizioni, una storia che non si può dimenticare».
Ogni profumo racchiude un’immagine d’ispirazione che si trasforma in note olfattive uniche. In High Tide ci sono le scogliere della Cornovaglia: sentori marini, muschio di quercia e gelsomino. Amber Heath racchiude i giardini in fiore sullo sfondo della brughiera selvaggia: note ambrate, vaniglia e patchouli. I giardini di Kensington, Tudor Rose, con la rosa damascena bulgara, la rosa di maggio e note d’ambra. Garden Roses è invece il ritratto della rosa inglese nei giardini di Bloombury, quindi fragranza di rosa bulgara abbinata all’olio essenziale di limone e vetiver. Hawthorn Bloom ha il mood dei paesaggi rustici dello Yorkshire allo sbocciare della primavera, mentre Wild Thistle ricorda la brughiera scozzese: foglie sempreverdi e di geranio, olio di galbano. E infine Antique Oak, il contrasto tra i porti industriali e l’arte unita alla storia: oud seducente e cuoio sensuale, zafferano e papiro.
Burberry stupisce ancora con un’idea innovativa: ogni flacone può essere valorizzato con un massimo di tre iniziali, stampate sull’etichetta, e anche completato da un nastro in pelle.

 

sculpted hair

di Elisa Rampi – foto Paola Dossi

Lisci, mossi, ondulati, con le onde o i ricci.. sono infiniti i modi in cui possiamo acconciare i nostri capelli e se cerchiamo una tendenza per questo autunno la parola d’ordine è sicuramente effetto naturale. Per ottenerlo come prima cosa bisogna favorirne il naturale ricambio stagionale. Il modo migliore è sicuramente agire dall’interno con un’alimentazione mirata e ricca di princìpi nutritivi ad hoc. Vitamine, acido folico, ferro, calcio, potassio, magnesio, zinco e cisteina sono utili a fornire un’azione ricostituente del bulbo capillare e possono essere assunti mangiando cereali come il miglio e i semi di zucca o, se non vi piace l’idea di assomigliare a uccellini che sbeccolano semi anche se va tanto di moda, assumendo integratori che li contengano insieme a lattoferrina, biotina e vitamina H. Un altro accorgimento utile è fare una beauty routine quotidiana facendo attenzione ai prodotti che non devono essere troppo aggressivi sul sebo, elemento fondamentale per lubrificare i capelli, ma devono avere una forte capacità rigenerante quindi via libera a lozioni e shampoo a base di polipeptidi che stimolino la produzione cellulare e di conseguenza la formazione di capelli nuovi. Ma quali sono i segreti degli hairstylist che ogni giorno lavorano con semplicità tutti i tipi di capelli ottenendo l’effetto che vogliono passando dai più fini e delicati a quelli più grossi e crespi? La scelta dei prodotti giusti prima di tutto e il calore, infatti scegliere la temperatura giusta è fondamentale sia per non rischiare di danneggiare i capelli sia per permettere di definire e fissare il movimento che va aiutato con prodotti mirati.

foto 1) Davines Your Hair Assistant Blowdry Primer di Angelo Seminara
Praticamente due prodotti in uno per questo primer che prepara i capelli combinando un’azione anti umidità riducendo i tempi di asciugatura e texturizzante caratteristica fondamentale per prolungare la durata della piega. Si utilizza sui capelli tamponati e può essere utilizzato con tutti gli strumenti a caldo.

Continue Reading