BEACH BOY: SCEGLI IL TUO TIPO!

di Martina Antinori – foto Matteo Felici

Finalmente ci siamo. Il momento del bikini, dei corpi tonici e delle creme solari è arrivato. Tutti i sacrifici degli ultimi mesi saranno ripagati. C’è solo un ultimo sforzo da fare, scegliere il Beach Boy giusto per te! Le proposte sono tante e decidere è difficile. Puoi portartelo direttamente da casa o trovarlo sul posto, l’importante è che sia ben accessoriato e in linea con il tuo stile! Un genere sempre attuale è il Beach Boy Active: costumi tecnici ed occhialini ad altissima performance, tutto firmato Arena. Non c’è onda che lo scoraggi, né scoglio che lo ostacoli. Troppo faticoso? Scegli il Beach Boy Sport Chic: slip super cool con dettagli tuxedo di Vilebrequin e orologio Aquaracer TAG Heuer, impeccabile anche a 300 metri sott’acqua. Qualunque sia il tuo Beach Boy ricordati di prendertene cura: il segreto è la giusta protezione solare e molti baci sotto l’ombrellone..buona estate a tutti!!

Foto #1-3: Costume Uomo Mop, Swim Goggles e Cuffia Classic in Silicone, tutto Arena. Dermophisiolgique Chrono Age Crema corpo SPF30. Il sistema filtrante 4UV Defence ®, grazie a filtri di ultima generazione, fotostabili, non assorbibili, garantisce una protezione globale sicura UVB e UVA ad ampio spettro.

Foto #4-6: Costume nero con con dettagli tuxedo Vilebrequin, orologi subacquei Aquaracer TAG Heuer. Borsa da spiaggia Yazu di Vilebrequin: 100% tela di cotone e manici regolabili, grazie a un innovativo sistema fibbia/occhiello, e tasca interna con chiusura a zip. Sempre Vilebrequin i sunglasses in acetato dorati. Bakel Crema Solare Anti Età SPF 30: adatta a viso e corpo, contiene un mix di sostanze che garantiscono un’azione anti-età globale e consentono un’abbronzatura sana e radiosa. Shiseido Sun Protection Spray Oil-Free SPF 15, una lozione spray solare protezione media dalla texture fresca e leggera da applicare in maniera rapida e semplice. Lancaster 365 Sun-kissed Drops dona un colorito delicato e sano immediato e modulabile. Più facile di un autoabbronzante, facilita anche il graduale processo di abbronzatura.

 Photographer Matteo Felici
Style Martina Antinori
Art Director Andrea Bettoni
Beauty Editor Anna Maria Negri
Grooming Erika Ginevra Meyer
Models: Tiago @I Love Models Management, Dean @I Love Models Management, Thomas @Independent MGMT

BEAUTY E ACCESSORI, IL FLOWER POWER 2.0

di LolaGlam – foto Angela Improta

Flower Power, uno slogan cha parla da solo! Molto lontano però dal classico immaginario hippie, ma rivisitato in chiave elegante e ultra femminile. Accessori e Beauty ancora una volta si legano tra colori e ispirazioni: le variegate nuances del rosa, contemporaneo e di tendenza, si mischiano a freschissimi arancioni, rossi e divertentissime note di blu. Un’estate ancora tutta da scoprire tra le tendenze moda e beauty che anche quest’anno non rinunciano ad un tocco flower power e super cool!

Foto #1: Shoulder bag rosa pastello con stampa primaverile di fiori e farfalle Piccione.Piccione – Occhiale dalla silhouette a gatto con frontale in acetato salmone e roselline applicate sulle aste metalliche Dolce&Gabbana. La collezione Rosa Mundi di Diptyque celebra l’unione della raffinatezza dei decori murali e del piacere olfattivo. Rivestita di carta xilografata con motivi curati dalla celebre mecenate Antoinette Poisson, la candela della linea è caratterizzata da una fragranza a base di rosa damascena e rosa centifolia ed è stata realizzata con due decorazioni diverse: un disegno floreale e uno più grafico sobrio. Il rossetto Le Rouge Coral Gypsophila N.322 è una limited edition della collezione Gypsophila Les Saison Givenchy. Racchiuso in un astuccio prezioso rivestito di cuoio verde celadon, è un must have per le amanti della Beauty Couture.

Foto #2-3: Da Kiko Milano arriva Summer2.0, la collezione in edizione limitata ispirata ai colori e alle atmosfere calde dell’estate. Terra e fuoco. Uno stile romantico e passionale. Il fascino di una bellezza solare e magnetica. L’incarnato porta su di sé radiosi attimi di sole. Le labbra sono piene e sensuali, valorizzate da eleganti nuances mat o impreziosite dall’effetto metallico del top coat di collezione. A prova di overwight baggage la gamma Lips&Cheeks, rossetto e fard in un unico prodotto dal finish mat: glamour e superpratico.

Foto #4:
Mules bianco latte con stampa di fenicotteri e piume rosa cipria applicate Gianna Meliani – Occhiale con frontale combinato cat-eye in acetato rosa pastello e acciaio argentato Alain Mikli Lunettes. Pink Evidence di Hervé Gambs è un vero e proprio omaggio alla donna moderna e alle sue contraddizioni.
 Note raffinate come l’iris si fondono con l’attuale e frizzante yuzu, mentre la viola, il gelsomino e l’ylang ylang completano questa creazione estremamente femminile. Perfetto per il giorno e per la sera, questa creazione misteriosa, conturbante e sensuale è la dodicesima di Hervé Gambs. Non cola e non si secca il mascara Noir Couture Volume Waterproof n.2 Gypsophila di Givenchy, con polimeri elastici blu intenso.

VANADIO23, OPERE D’ARTE DA INDOSSARE

di Indievidualbeauty

Un inedito incontro tra una giacca da lavoro maschile e delle preziose patch in pelle di agnello dipinte a mano: VANADIO23 è un esperimento di fusione tra arte e moda. Una collezione genderless realizzata artigianalmente in Italia e con materiali di altissima qualità, per fare di ogni capo un vero e proprio pezzo da galleria d’arte. Ogni giacca è infatti unica, dipinta a mano, datata e numerata. Le illustrazioni riproducono immagini visionarie ed oniriche, scene botaniche, floreali, umane e animali con dettagli sensuali ed erotici, frutto della creatività dell’artista ideatore della linea. Il nome VANADIO23 si riferisce ad un metallo usato nell’industria metallurgica, da cui arriva il modello della giacca, comunemente rappresentato da una delicata sfumatura di rosa, leitmotif nella palette cromatica delle illustrazioni.

Christian Louboutin: the Treasure Totes

di Sabrina Mellace

Il Messico e i suoi colori, la penisola dello Yucatan e i sorrisi delle donne che lavorano su primitivi telai con incredibile leggiadria. Qui il Designer Christian Louboutin continua la scoperta dei “tesori nascosti” con le sue Treasure totes: nella scorsa stagione in supporto al lavoro delle donne senegalesi del CSAO aveva presentato la Africaba, realizzata con l’intento di aiutare le giovani madri senegalesi in difficoltà. E dopo il successo di questa iniziativa un nuovo “tesoro” viene svelato con la coloratissima Mexicaba bag, reallizzata in collaborazione con Taller Maya, un Design Brand che lavora con artigiani dello Yucatan per creare pezzi unici in grado di trasferire un grande valore culturale. Taller Maya fa parte della Fundacion Hacienda  del Mundo Maya che da anni opera sul territorio con la finalità di aiutare l’artigianato locale dove la tradizone del ricamo e dei telai è stata tramandata di generazione in generazione dalle madri alle loro figlie. Tradizione che ritroviamo nella Mexicaba Bag, formata da pannelli di cotone lavorato a mano arricchiti da vivaci ricami e perline tradizionali. ­La carica accattivante di Mexicaba continua anche all’interno della borsa con un rivestimento esclusivo Loubiskull che rende omaggio al popolarissimo ed amatissimo Dia De Los Muertos. Ancora una volta Christian Louboutin ci propone un vero tesoro da scoprire, da collezionare e da indossare.

Prada primavera/estate 2018

di Alberto Calabrese

La collezione primavera-estate 2018 di Prada sembra essere stata progettata partendo dall’essenzialità del suo iconico tessuto tecnico. L’uomo pensato da Miuccia Prada per la prossima stagione estiva infatti, lo indossa in tutte le sue declinazioni, arrivando addirittura a piegare delle categorie vestimentarie, attraverso abbinamenti che creano capi fittizi. La tuta da lavoro sembra dominare la passerella, ma si tratta in realtà di una finzione scenica, strategicamente mimetizzata da sue sporadiche ed effettive apparizioni. Il risultato è moderno e quindi appagante per le nostre aspettative, ma allo stesso tempo esteticamente familiare.

La sfilata si apre con una tuta “composta” abbinando un bomber essenziale e dei pantaloni perfettamente in tinta, che condividono gli strappi in velcro su polsi e caviglie, così come il materiale tecnico. Dalla zip spiccano camicie rigate, effetto pigiama o decorate dalle stampe di ispirazione fumettistica dell’artista James Jean. Le stesse stampe che decorano la location e riportano alla memoria vecchie collaborazioni tra l’artista e il Brand milanese. Cardigan classici sostituiscono i bomber, ma sono sempre portati nei pantaloni, per ricreare questo finto e ricorrente look da lavoro, anche grazie alle cinture borchiate e strette in vita. I capispalla sono ugualmente tradizionali, in panno grigio o spigato, ma proposti in versione over e a contrasto con gli shorts in nylon. Questi tessuti lanosi sono poi ripresi per i pantaloni con maxi piega, portati con camicie e overshirt nelle divergenti fantasie di Jean e completati da sandali intrecciati con borchie. Infine gli abiti, in insolite nuances fangose, celano e al contempo rivelano, i veri look workwear che chiudono la collezione.

Il viandante vintage di Marni

di Alberto Calabrese

“There was a boy” cantava Nat King Cole e Francesco Risso ha deciso di usarne una versione moderna, come colonna sonora della sua collezione Marni Primavera/Estate 2018, durante la settimana della moda uomo di Milano. L’atmosfera richiama subito il tema del viaggio, alleggerito però da qualsiasi fatica, grazie a un sapiente utilizzo di elementi fanciulleschi. La collezione infatti si chiama Lost&Found, come la sezione degli oggetti smarriti, arricchita costantemente dalla distrazione e dalla frenesia di spostamenti continui. Il viandante di Marni non è soltanto un viaggiatore un pò bambino, ma anche una sorta di viaggiatore temporale che porta con sé un retaggio stilistico vintage, che Risso mixa e reinterpreta con grande freschezza.

Il patchwork è una delle chiavi tematiche di questa collezione primavera – estate 2018 di Marni: il gessato, proposto sia in un grigio antracite più classico che in colori coloniali, diventa accostamento di nuances, per un effetto puzzle accuratamente ordinato. Il taglio morbido dei pantaloni cropped si abbina perfettamente all’accumulo di camicie, che sono le protagoniste indiscusse della collezione. Con un mix&match di fantasie, vengono qundi sovrapposte, creando giochi volutamente confusi tra colletti mal sistemati, cravatte ribelli e polsini indisciplinati. Le stampe di vele stilizzate che rievocano il concept vacanziero, insieme ai fiori tropicali, si intravedono attraverso stratificazioni di tenui pastelli  e,  allo stesso tempo, rinnovano completi regimental. Maxi toppe con scarabocchi infantili decorano poi camicie oversize, conferendogli un aspetto “non-finito”, che viene ripreso nella maglieria, tramite cuciture incomplete, che rendono dinamica una tradizionale stampa argyle, proposta in insoliti colori brillanti. Il viandante di Marni è infine avvolto da un’aura di eleganza vintage, che deriva da un taglio anni 50 dei suoi look, esplicitato con moderna reinterpretazione, nei costumi da bagnante che diventano rompers rigati, di ispirazione marinière.

 

FASHION E BEAUTY, UN CONNUBIO INDISSOLUBILE

di Martina Antinori – Foto Chiara Giannoni

Indipendenti ma complementari, Fashion e Beauty sono come ingranaggi ben oliati di un sistema complesso. Universi paralleli, così distanti ma così vicini, che seppur autonomi non smettono mai di cooperare e interscambiarsi tra loro creando sempre sinergie uniche nel loro genere.

Una collaborazione quella tra fashion e beauty storica e indissolubile. Nata dal genio di Paul Poiret, grazie alla creazione dei primi profumi appartenenti ad una maison di moda, è diventata una consetudine per il fashion system. L’immagine dei Brand, nella sua concezione più moderna, non si fa più solo attraverso le collezioni, ma sempre di più anche grazie al mondo del beauty! Make up, smalti e fragranze diventano veri e propri must have delle maison trasmettendone l’anima stagione dopo stagione. E così, in occasione della #MFW uomo, abbiamo scelto tre speciali Brand e le loro fragranze per raccontare questo perfetto e calibrato connubio tra fashion e beauty:

#1 Ermenegildo Zegna
Maglione a collo alto dal carattere forte e deciso nei dettagli di cuciture in rilievo e profili color terra non poteva che essere legato al profumo Haitian Vetiver. Profondo, dolciastro e resinoso, con note forti di terra, radici e leggeri accenni affumicati.

#2 Etro
Maglione con stampa cachemire che sfuma tra azzurro, ocra e rame fino a scomparire come una magnifica illusione. Accompagnato dalle fragranti sfumature di ManRose, dall’agrumato bergamotto di Calabria alle note pungenti del cardamomo e del pepe di Sichuan poi addolcito dal bagliore straniante dell’elemi, fino a terminare nella nobile rosa

#3 Salvatore Ferragamo
Bomber dalle linee pulite e rigorose, un’allure potente creata anche dal maxi colletto e dai dettagli in acciaio che si accordano perfettamente con l’eau de toilette Uomo. Un’elegante rappresentazione della mascolinità, dove vibranti note legnose interagiscono con accordi gourmand di pura seduzione.

E visto che connubi e contaminazioni ci piacciono molto ecco una preview del servizio che abbiamo prodotto per Book Moda Magazine, man issue #8

 

 

Photographer Chiara Giannoni
Style Sabrina Mellace
Art Direction and Video Preview Andrea Bettoni
Grooming Mimmo Di Maggio @ Freelancer Agency
using Bumble and Bumble
Model Charlie Adshead @ Independent mgmt

Music Actionable © Bensound

 

CONVERSE, L’ARCOBALENO AI TUOI PIEDI

di Sabrina Mellace

Chi di voi non ha mai indossato almeno una volta nella vita le Chuck Taylor? Total white, black o blue le All Stars originali degli anni ’70 le hanno  messe i nostri nonni e ora i nostri figli: risulta davvero impossibile non cedere al fascino di queste sneakers da indossare con jeans, shorts e tute ma anche con abiti e gonne o addirittura tuxedos. Cantanti, attori e blogger le sfoggiano in ogni occasione dalla serata di gala ai concerti negli stadi. E ora ancora di più grazie alla nuovissima Converse Pride Collection, una limited edition dei modelli Chuck Taylor All Stars e Chuck Taylor All Star ’70, nata per celebrare la comunità LGBTQ con colori vivaci e dettagli unici: un vero Arcobaleno ai tuoi piedi! Le collezioni sono disponibili anche da customizzare nei negozi Converse e su Converse.com. I proventi delle vendite della Converse Pride Collection andranno a It Gets Better e alla Happy Hippie Foundation, due organizzazioni che hanno la missione di ispirare una visione positiva della vita e sostenere le giovani comunità lesbiche, gay, bisessuali e transessuali di tutto il mondo.

One day in Anteprima

di Sabrina Mellace – Foto Fabrizio Scarpa – Video Daniele Scarpa

Era una di quelle giornate in cui sperava di svegliarsi grazie a quel raggio di sole che lotta per passare attraverso lo spiraglio delle persiane ormai scolorite: e invece no. Katie si alzò malinconica,  indossando quell’abito di seta a pois di Anteprima che la faceva sentire meglio. Sperava di poterlo incontrare ancora una volta, magari in quel campetto abbandonato dove le loro mani si erano sfiorate quel giorno. Il cielo era grigio e una leggera pioggia impercettibile allo sguardo cadeva silenziosa ma costante. Il vento era forte e le pozzanghere disegnavano strani labirinti attraverso i quali Katie avanzava. Nulla era come avrebbe voluto: Lui non era lì ma il suo profumo sembrava ancora avvolgerla e le sue labbra dipinte di rosso erano un chiaro richiamo al loro primo incontro. Allungò le mani verso la rete desiderando urlare ma nessun suono uscì dalla sua bocca. Poi un forte boato, un tuono che la fece trasalire: in un attimo tutto sembrò diverso. Perché si trovava lì? Per quale strana ragione doveva provare tristezza? Katie non sapeva darsi una vera risposta a quelle domande se non perché in quei giorni grigi di pioggia amava lasciarsi andare alla malinconia. Raccolse una palla da basket abbandonata al bordo del campo e decise di provare a fare canestro: e come importante gesto liberatorio tirò centrando l’obiettivo.  La palla cadde rotolando verso i bordi del campo e con lei tutta la malinconia, quel senso indefinibile di attesa e instabilità se ne erano andati, per sempre. E gli occhi di Katie finalmente si accesero di una luce nuova.

 

Abiti, bomber, pantaloni, borse e  blouse ANTEPRIMA
Sabot basso SR1 SERGIO ROSSI
Sneakers HOGAN
Borsa a rete HM CONSCIOUS
Orologio ZENITH, ELITE Lady Moonphase
Photographer FABRIZIO SCARPA
Style SABRINA MELLACE
Art Director ANDREA BETTONI
Beauty Editor ANNA MARIA NEGRI

Hair and makeup ELISA RAMPI using GIORGIO ARMANI BEAUTY
Manicurist ERIKA MOSCHETTA using DIOR

Model KATIE @ WHYNOT

Styling assistant MARTINA ANTINORI

Film Director DANIELE SCARPA
Song “Already Done” by Robert Altman e Lydrey Holder

50 SFUMATURE DI ROSA

di LolaGlam – Foto Angela Improta

Freschissimo e ammiccante. È il rosa, che nelle sue numerosissime sfumature sta spopolando nel mondo beauty e fashion! Un rosa però che rispecchia la donna contemporanea, certamente femminile ma con il giusto pizzico di irriverenza! E naturalmente profumi, cosmetici e accessori non potevano che tingersi delle molteplici nuance di questo colore, diventato ormai  trend di stagione. Un rosa che non annoia mai, un rosa dai mille sapori! Dall’immancabile tono candy alle sfumature corallo e salmone, dal romantico cipria fino ad arrivare al delicatissimo color latte. Un rosa camaleontico: raffinato, divertente e anche un po’ civettuolo, come ogni donna sa essere. #pinkisthenewblack? Per qualche mese forse sì!

Continue Reading

MIU MIU POOL SLIDES: COOL SUMMER

di LolaGlam

Che passiate il weekend in città o altrove poco importa. Le nuove ciabattine Miu Miu pool slides sono uno dei Must-Have di quest’estate. Leggere, ironiche e superversatili, da indossare con un jeans o un abitino, così come con un bikini. Fedeli alla natura giocosa e sperimentale del marchio, le Miu Miu pool slides sono realizzate interamente in gomma con profili ondulati, mentre tomaie e suole rivelano motivi impressi in rilievo che ricordano i fiori dell’Art Deco. Sono disponibili in una varietà di nuance pop, luminose e intense, dall’arancione all’indaco, dal rosa all’azzurro con il logo stampato ton sur ton. Irriverenti e femminili al tempo stesso, le Miu Miu pool slides rappresentano la perfetta combinazione tra funzionalità e divertimento.

Lady Gaga per Tiffany City HardWear

di Sabrina Mellace

Io vado pazza per Tiffany… specie in quei giorni in cui mi prendono le paturnie” recitava Haudrey Hepburn in Colazione da Tiffany e come lei Lady Gaga, testimonial della nuova linea City HardWear, ammalia nello spot lanciato il 5 febbraio durante l’half time del Super Bowl davanti a 200.000 spettatori, confidando quanto è sempre stato importante per lei da ragazzina “passeggiare sulla 5th Avenue, e soffermarmi davanti alle vetrine di Tiffany”, un’esperienza certamente anelata da moltissime donne in tutto il mondo.

Continue Reading

Erni e l’elogio alla vera bellezza

di Sabrina Mellace

Quante volte abbiamo sentito parlare di vera bellezza senza realmente approfondirne il significato? Manuali, saggi e conferenze che cercano di stabilire dei canoni precisi da seguire; fashion system, televisione e cinema che continuano a bersagliarci con input univoci. Poi su Instagram appare “Erni” con i suoi capelli argentati e senza un filo di trucco in un susseguirsi di look stravaganti e decisamente inusuali e capisci quanto sia sorprendente la vita in un momento storico in cui Photoshop prevale su tutto.

Il vero nome della neo-star di Instagram è Ernestine Stollberg, anni 95, di origine ebrea, ex ballerina di rivista scappata a Buenos Aires per sfuggire alla seconda guerra mondiale, che vive a Vienna vicino al concept store Park: la boutique nota per la selezione di designer di ricerca è gestita da Markus Strasser e Helmut Ruthner che un giorno le hanno chiesto di indossare alcuni capi in vendita. Da quel momento hanno iniziato una stretta collaborazione che ha portato a realizzare una serie di scatti sempre sullo stesso sfondo ma diversi per l’attitude e il posing di Erni, che si è dimostrata una vera top model: Ann Demeulemeester, Dries Van Noten, Sacai, Christian Wijnants, Acne Studios e Jacquemus sono alcuni dei brand che Ernie indossa in modo molto naturale e spontaneo. Fortunatamente nell’ultimo periodo il mondo della moda è decisamente controccorente rispetto al “ trend di rottamazione”: basta pensare all’ultima sfilata di Simone Rocha a Parigi che per la sua collezione AI 17-18 ha deciso di far salire in passerella una delegazione di modelle over 70, ambasciatrici di una moda e di una bellezza che non hanno età come Jan Villeneuve e Benedetta Barzini, muse storiche di Irving Penn e David Bailey, che negli anni sessanta, con la loro silhouette affusolata e il volto sottile contribuirono a ridefinire i canoni di bellezza. Ora aspettiamo il momento di vedere Erni sulla cover di Vogue America magari scattata da Annie Leibovitz, in una vera e unica consacrazione.