#TRENDSINPILLS: la TUNICA

di Martina Antinori

La tunica, avvolgente e sofisticata. Sinuosa asseconda morbidamente il corpo nei suoi movimenti, ne lascia percepire le forme senza svelarne i segreti. Atemporale, nelle sue linee pulite ed essenziali, la tunica si orna di dettagli urbani per vestire le impeccabili dee metropolitane.

Loewe, guidato dal designer Jonathan Anderson, sfila in un mix eclettico di forme, materiali e accostamenti azzardati ma a regola d’arte. Tra righe e intarsi di pizzo, la tunica si fa forte e beffarda richiamando un mondo western magistralmente rivisitato in chiave moderna.
Victoria Beckham è un’eccezionale esponente di un easy attitude mai scontata, in continuo equilibrio tra maschile e femminile, tra struttura e fluidità. Una tunica che abbraccia e delinea il corpo perfettamente, che accoglie nelle sue linee flessuose fantasie geometriche riconfermando la ricorrente coesistenza di rigore e libertà.
Miu Miu, stravagante e irriverente rende omaggio a tutti i tipi di bellezza. Volumi, fantasie e applicazioni rielaborano eccentricamente anche le mise più discrete. Morbida ed essenziale la tunica si cosparge di cristalli, fantasie o maxi gioielli trasformandosi in un gioco di estrosa sontuosità.

Nella moda tutto muta, si trasforma, evolve in qualcosa di altro e di diverso. Il classico si fa moderno, il sacro si fa profano, è solo questione di equilibrio nei dettagli. La magia sta nella possibilità di straniarci dall’ordinario e diventare straordinari. “It’s all about the madness of glamour, in front of an uncertain future”.

Twilly d’Hermès

di Anna Maria Negri
foto Angela Improta – art direction Andrea Bettoni

Creata dalla straordinaria Christine Nagel, in-house perfumer della Maison, Twilly d’Hermès batte al ritmo pulsante di una gioventù vivace e impertinente. Guidata da un desiderio incessante di scoprire nuovi ingredienti e profumi originali, Madame Nagel, già acclamata genitrice di grandi capolavori olfattivi come Narciso Rodriguez for Her, Si di Giorgio Armani, Flash di Jimmy Choo, almeno sei jus di Joe Malone e l’Eau de Cartier, per questa nuova “fatica”, questa signora svizzera che ha mosso i suoi primi passi come ricercatrice chimica, per poi passare alla profumeria sotto la sapiente supervisione del famoso naso francese Michel Almairac, è andata assolutamente controcorrente.

Ha unito un insieme di desideri e intuizioni messi al servizio di una reinterpretazione di tre materie prime: lo zenzero, la tuberosa, il sandalo. Freschezza, mistero, legno. Note piccanti, solari, tenere. Tre materie tradizionali che, mixate in modo diverso, si trasformano in grinta impetuosa, conturbante attrazione, passionalità da scoprire. Implicita sensualità. Erotismo lunare. Dolcezza inalterabile. Ma anche eterna leggerezza, come sospesa a un filo di seta. Lo stesso filo che avvolge come un foulard il flacone di Twilly d’Hermès, uno “spaghetto” di seta a colori che cinge il tappo a forma di bombetta, ultimo tocco di esuberante fantasia.

CHANEL TRAVEL DIARY FW2017 COLLECTION

di LolaGlam

“Si può essere ispirati da una fotografia esistente, ma creare la propria ispirazione dà un’altra dimensione al processo creativo, e tutto diventa molto più entusiasmante…”
Lucia Pica

Alla ricerca di ispirazione per la Collezione Make up Autunno-Inverno 2017, Lucia Pica, CHANEL Global Creative Makeup and Color Designer, è partita per un road trip in California. L’obiettivo di questa avventura? Riscoprire le luci e i colori del mondo e utilizzarli come punto di partenza per il suo processo creativo. Dalla foschia mattutina ai primi raggi di sole che illuminano la costa, dalle luci della città fino all’aspra oscurità di downtown LA: Lucia Pica ha tratto ispirazione da queste emozioni per affrontare un percorso creativo la cui vera destinazione è il viaggio stesso.“Volevo creare il mio mood board, e documentare ciò che succede nel momento attuale”, spiega Lucia Pica, che per creare la Collezione Autunno-Inverno ha colto brevi istanti fotografici, per cercare nuove sfumature di colore e nuove texture visive.

Presto su LolaGlam potrete scoprire l’intera nuova collezione!

DAL TRAMONTO ALL’ALBA E VICEVERSA.

di LolaGlam – foto Mike P. Baker

In vacanza il mondo sembra dividersi in due. Da una parte c’è chi vive dall’alba al tramonto e non vede l’ora di fare quello tutto quello che gli pare nelle ore che di solito passa al lavoro. Dall’altra c’è il popolo della notte, che si mostra soltanto dal tramonto all’alba, finalmente libero dalla schiavitù della sveglia. Sono due mondi divisi, apparentemente lontani. Eppure c’è un momento, quando la luna e il sole si litigano il cielo, in cui questi due mondi estranei si sfiorano, si spiano e si annusano a vicenda, incrociando per pochi intensi attimi la loro scia olfattiva.

Dall’alba al tramonto
Ck All: fragranza agrumata fresca, frizzante e unisex dal carattere energizzante
Elizabeth Arden White Tea: femminile ed estremamente raffinata, a base di tè bianco che evoca una piacevole sensazione di benessere
Clinique Aromatics in White: foglie di violetta, pepe di Sichuan, acqua di rosa, ambra, muschio
e benzoino compongono questa fragranza elegante e sofisticata

Dal tramonto all’alba
Michael Kors Extreme Night: maschile ed audace, caldo e orientale. A base di legni e pepe nero con un fondo di fava tonka.
Azzaro Solarissimo Marettimo: una nuova creazione maschile perfetta per la stagione calda,
a base di note marine e note legnose
Ck Eternity Summer: femminile sensuale, in edizione limitata, la nuova fragranza CK è calda
e fresca al contempo, come un tramonto nel deserto. Note aromatiche e acquatiche si fondono e incontrano un seducente fondo muschiato e legnoso.

“Non esistono più le mezze stagioni”

di Sabrina Mellace – foto Angela Improta

Non esistono più le mezze stagioni…uno dei più classici luoghi comuni in meteorologia e sicuramente ai primi posti tra gli argomenti da ascensore più affrontati: magnifica frase fatta che la Climatologia ha già smontato! Definiamo primavera e autunno, ma in realtà, avanzando e ritrattando, piano piano è solo l’inverno che cede il passo all’estate e viceversa, con anticipi di caldo, ritorni di freddo. Ecco perchè le mezze stagioni non sono mai esistite tantomeno nella Moda. E infatti chi lo ha detto che i colori autunnali non possono essere indossati d’estate e viceversa? Verdone intenso e bordeaux in una selezione di itbag estive tutte da indossare!

Continue Reading

#TRENDSINPILLS: WHITE-OFF

di Martina Antinori

Il colore è sensazione, libertà, interpretazione. Comunica profondamente senza intermediari, non necessita di traduzioni ne di spiegazioni, nulla risulta più intimo e volubile nella moda. Il bianco tra tutti è un’eccellenza, è unico. Vive in se stesso, di intrinseche contraddizioni, in un acromatismo contenente il tutto ma rimanendo nell’indefinito. Può tutto: tinge le passerelle di una luce ottica ed eterea, tocca le corde di una femminilità romantica per poi distanziarsi dal suo passato virginale e diventare glaciale e irriverente.

Continue Reading