Destination Shop: Civiconove & Farmacia SS. Annunziata

di L.L.

Lo Store multibrand Civiconove, che ha iniziato il suo percorso in Piazza Palazzo Vecchio al 9 nella città di Vercelli, si è trasferito a Milano in via Eustachi 33, nelo spazio che ospitava l’ex Galleria d’arte Eustachi. Civiconove da sempre propone una selezione accuratissima di Brand di abbigliamento e accessori. Tra gli altri potete trovare:

N21- MSGM – CLOSED – AMI – CHAMPION X BEAMS – LECOQSPORTIF – DIADORA – THE GIGI SUNNEI –  STUSSY – RIVIERAS – NUDIEJEANS – LIMITED EDITIONS DI PUMA, ADIDAS E NIKE.

Per quanto riguarda le fragranze invece, Civiconove ha scelto di legarsi ad un solo Brand. Nel nuovo Store milanese ci sarà infatti un corner dedicato alla linea completa di Farmacia SS. Annunziata.

Firenze 1561, lo speziale Domenico di Vincenzo di Domenico Brunetti fu il primo gestore di cui si ha notizia della Farmacia SS. Annunziata. Oltre al normale prestigio di ogni spezieria del tempo, Farmacia SS. Annunziata si distingue per la sua competenza nella formulazione di galenici e prodotti per l’igiene e l’estetica della pelle. Dalle antiche lavorazioni è passata a preparazioni qualificate, attraverso lo studio approfondito e sempre aggiornato delle formule a base di materie prime, sia tradizionali che all’avanguardia.

L’ultima fragranza uscita è Verde di Persia: Arancio Italiano e Limone Siciliano si uniscono al Cassis e al Davana Indiano. Il cuore del profumo sprigiona rosa, Fior di Pistacchio, Albicocca e Osmanto. Le note di fondo sono dominate dal Patchouli Indiano, da Legni ambrati e musk.

Per conoscere da vicino lo skincare, le 25 profumazioni, la linea doccia e la linea barba di Farmacia SS.Annunziata potete seguire Civiconove sul loro account Instagram, da guardare anche per la selezione moda.
Ma naturalmente la vera esperienza è andare di persona a visitare lo Store!

L’università di bellezza e il fattore vitamina C

di Cristina Minelle

All’università della bellezza c’è un nuovo corso a cui iscriversi e che fa il pieno di presenze: il ‘FATTORE C’. Tra astucci che sembrano beauty case, ombretti di velluto e candele da museo, nell’Aula Magna si respirano note austere e si insegna cosmetologia. Quello che non sanno, le tante studentesse dotate di clutch-libreria, è che il famigerato fattore c, non è solo una questione di fortuna ma di un’esperta scelta beauty, chiamata vitamina C.

La vitamina C, è da sempre in prima linea nella dura battaglia anti-radicalica, è capace di ‘spegnere’ i radicali liberi passando da una forma ridotta a una ossidata. È un sistema non-enzimatico abile nelle sinergie chimiche con le vitamine A ed E, superando così l’esame anti-age con 30 e lode.

Continue Reading

FUORI SALONE ’17 – MELISSA FEM.IN.INE COLLECTIVE

Di Giulia Pivetta

Che sia di strada, nei musei, sulla passerella o on-line, l’arte continua ad avere un ruolo centrale nell’empowerment delle donne. Lo vediamo anche in questi giorni di Fuori Salone 2017, dove il marchio di calzature brasiliano Melissa se ne fa promotore, offrendo uno spazio privilegiato all’opera di due talenti femminili italiani nella collettiva FEM.IN.INE.

Li abbiamo sempre tenuti nascosti, perché ritenuti sinonimo di debolezza, vissuti con un sentimento misto tra la vergogna e la non accettazione, ma i segni tipici della femminilità, sono a tutti gli effetti dei simboli di forza. Le artiste presenti nella collettiva milanese partono dalla plastica – la stessa delle bambole, degli specchietti, o di altri “gingilli da ragazza” come le scarpe Melissa – per ricoprire le pareti di una casa, rompendo la quotidianità domestica con due installazioni a metà tra arte, architettura e design: quella di Chiara Dynys ricerca l’anomalia, nella società e nel mondo, e la trova in una lacrima (o una goccia?), da sempre associata a quella fragilità stereotipata delle donne. Le sue sono lacrime sovradimensionate, pop, coloratissime. Per Francesca Pasquali dei classici piumini cattura polvere da casalinga, diventano il modo per riattivare e ripensare la realtà che ci circonda in un ambiente spiazzante e divertente. Una dimora caleidoscopica, più che un pop-up store, firmata dagli architetti italiani Claudio Bambagioni e Valentina Aloe, che tra profumi e riflessi porta inevitabilmente a riflettere anche su un altro tema più che mai attuale, quello della sostenibilità e del rispetto per l’ambiente. Cominciando proprio dalla materia prima protagonista, la plastica. Ancora tra le poche interamente riciclabili e totalmente priva di sostanza di derivazione animali. Un valore su cui Melissa porta avanti una campagna di sensibilizzazione ormai da anni, tanto negli impianti di produzione, che attraverso l’arte e la cultura.

Dal 4 al 9 Aprile.
Via Palermo, 5 – Brera Design District

www.facebook.com/OfficialMelissa

@shoesmelissa

FRAGRANZE MASCHILI ICONICHE

di Annna Maria Negri – Foto Mike P. Baker

Quattro fragranze maschili iconiche, perfette da regalare o regalarsi. Profumi dedicati al seduttore contemporaneo: estremamente elegante e sempre a proprio agio, riesce a gestire senza problemi qualsiasi situazione. Un uomo pienamente consapevole di se stesso, che non ha bisogno di dimostrare nulla. A cui piace lasciare un ricordo olfattivo del suo passaggio.

Bulgari AQVA ATLANTIQVE Pour Homme Eau de Toilette
La nota inedita di Ambra Marina, creata dal maestro profumiere Jacques Cavallier, è l’ingrediente fondamentale per dare vita alla nuova energizzante fragranza Aqua Pour Homme Atlantique, ispirata alla forza adrenalinica e selvaggia dell’Oceano Atlantico. Gli accenni esperidati si fondono con la freschezza fruttata, per poi esplodere in un’energica complessità acquatica in accenti frizzanti che ne fanno una fragranza tanto rinfrescante quanto essenziale. Lo spirito dell’ambra grigia attribuisce alla fragranza carattere e segno distintivo, mentre le note boisées radicano in profondità la sua dimensione solidamente maschile. Il legno è sempre stato un’incarnazione interessante e inconfutabile della mascolinità. Con la sua potenza rappresenta la forza trainante per le altre note. Ideata per un uomo energico, dinamico e spontaneo, che vive in perfetta simbiosi con gli elementi naturali e, come il mare, emana forza e carisma.

Dior FAHRENHEIT Eau de Toilette
Christian Dior ha lanciato il profumo Fahrenheit nel 1988: una rivoluzione olfattiva che rimane ancora oggi una vera e propria leggenda, uno dei 10 profumi più venduti al mondo. Creato da Jean-Louis Sieuzac e Maurice Roger, Fahrenheit è un profumo pieno di contraddizioni, caldo e freddo, fine e potente, dolce e selvaggio, come un uomo nel pieno della maturità. Un profumo che non si impone con violenza, ma che seduce per il suo equilibrio e la sua stabilità. Fahrenheit è una fragranza moderna e innovativa, virile ma allo stesso tempo delicata e raffinata, con note di testa al Mandarino di Sicilia e Bergamotto, un cuore originale con un accordo inedito di Violetta, Noce Moscata e Garofano che si fondono con lo straordinario connubio delle calde note maschili di fondo al Legno di Cedro, Vetiver, Patchouli e Cuoio.
Il flacone è rivestito di colori magici, rosso e oro, che simboleggiano la maturità, la stabilità e la dimensione spirituale dell’uomo che indossa Fahrenheit.

Hugo Boss ‘BOSS Bottled Intense‘  Eau de Parfum
Boss Bottled Intense Eau de Parfum nella versione inedita, più profonda e opulenta, conserva le note olfattive della fragranza originale e le rende uniche ed intense grazie alle note di legno pregiato, spezie e preziosi oli ad alta concentrazione. La vivacità della mela croccante nelle note di testa è bilanciata dalle note più delicate dei fiori d’arancio e bergamotto che si fondono con un cuore speziato di geranio, cannella, chiodi di garofano, lavanda e cardamomo. Le preziose note alla base sono cumarina, vetiver e legni di cedro e sandalo che avvolte dalla dolcezza della vaniglia, donano alla fragranza un’energia inarrestabile, passione impetuosa e forte determinazione. Ma anche raffinatezza assoluta. Il risultato è un profumo meno dolce rispetto la versione precedente ma decisamente più maschile, con un’intrigante fusione di caratteristiche contrastanti che riflettono la complessità dell’uomo moderno, poliedrico, che vive la vita con intensità e passione.

Dolce & Gabbana The One Eau de Toilette
Un classico senza tempo, ma dai tratti decisamente attuali: è la naturale declinazione maschile di Dolce&Gabbana The One. Un profumo orientale e aromatico che esordisce con l’eleganza vibrante delle note di testa di pompelmo, coriandolo e basilico per evolvere in un cuore di raffinate note speziate di cardamomo e zenzero. A poco a poco, il profumo cede il passo all’autentica mascolinità delle note profonde e intense di tabacco e ambra, che unite all’accordo di legno di cedro contraddistinguono la prorompente sensualità della firma olfattiva. L’elegante proporzione della bottiglia, sormontata da un sofisticato tappo in metallo brunito satinato, simboleggia il lusso contemporaneo, in cui le linee definite, evocano le stesse caratteristiche degli abiti dal taglio sartoriale della maison.

Venus Viva™, la radiofrequenza antinvecchiamento

Il nuovo trattamento estetico Venus Viva™, dedicato al viso, collo, décolléte e mani è ideale per illuminare, donare alla pelle nuova compattezza e ottenere , già dopo la prima seduta, un incarnato uniforme e una riduzione dei segni del sole e del tempo. Guardiamo in faccia la realtà: col passare degli anni, i segni dell’invecchiamento si manifestano sulla pelle del viso. Rughe sottili e profonde, texture non uniforme, capillari e discromie. I pori sono dilatati e ciascuna ruga intorno agli occhi racconta una parte della nostra vita.

Per donare nuova luminosità alla pelle, in alternativa alle procedure laser o chimiche (che prevedono lunghi tempi di recupero) e abbattendo dolore e i comuni rischi di pigmentazione post trattamento, Venus Concept, azienda canadese leader nel settore della Medicina Estetica non invasiva, propone il trattamento Venus Viva™, un macchinario innovativo che utilizza la Radiofrequenza nanofrazionata di ultima generazione che garantisce risultati incredibili in poche sedute. 

Continue Reading

HENRY MOORE SCOLPISCE BURBERRY

di Alberto Calabrese

La primitività e l’astrattismo dello scultore britannico Henry Moore hanno rappresentato la genesi della collezione Burberry maschile e femminile February 2017. Christopher Bailey, con il supporto della Henry Moore Foundation, ha lavorato per unificare il mondo dell’arte e della moda che, già in costante connessione, si sono ancora più profondamente intrecciati in una collezione che risulta meta-artistica. Il concept sviluppato da Bailey non si è mai separato dall’approccio dello scultore inglese, in un dualismo tra omaggio ed emulazione che ha dato vita ad una assoluta fusione creativa.

Le silhouette più classiche dei trench e della maglieria sono state stravolte con asimmetrie prepotenti, che ne hanno ridisegnato gli orli e le proporzioni, proprio come Moore ha fatto con il bronzo e il marmo, usati per creare figure affusolate e stilizzate di uomini e donne. La fluidità delle sue opere, spesso monumentali, è stata ripresa e concretizzata nella morbidezza dei volumi, che si abbraciano e si respingono continuamente, così come i materiali e le texture che si intersecano e generano, sfumandosi a vicenda, armonia dal contrasto. Anche gli schizzi dell’artista vengono trasferiti nella moda, diventando colorate stampe per le camicie da uomo, che in versione oversize, si fanno abito per la donna. Famose anche le forme concentriche e astratte di Moore, che oltre ad essere una presenza teatrale sulla passerella, diventano un tacco, ovviamente scultoreo, per ankle boots in maglia elasticizzata e ancor di più, modello per le settantotto cappe d’alta moda che hanno chiuso la sfilata, riproponendo elementi storici dell’archivio Burberry.

La collezione, subito dopo la sfilata, è stata esposta in uno spazio che Burberry ha deciso di dedicare all’eziologia della propria ispirazione, la Makers House di Londra, insieme a più di quaranta opere dell’artista, in una mostra che ha permesso ai visitatori di comprendere l’indissolubilità di questo rapporto creativo.

Per chi volesse toccare con mano l’eccezionale artigianalità di questi pezzi esclusivi è possibile visitare la mostra The Cape Reimagineduna selezione di cappe d’alta sartoria presentate durante le sfilate di Febbraio. Ispirate a forme, dimensioni ed elementi delle sculture di Henry Moore e disegnate nell’atelier Burberry di Londra.
Dalle 10:30 alle 19:30 in via Montenapoleone 12, fino al 9 Aprile. Ciascun pezzo realizzato a mano è disponibile su ordinazione.

SALVATORE FERRAGAMO – SIGNORINA IN FIORE

di Linda Cacciavillani

Salvatore Ferragamo celebra la nuova stagione e dedica la sua nuova fragranza a tutte le ragazze che sbocciano come i fiori in primavera, alle giovani donne dall’animo romantico e gioioso. Per loro ha creata Signorina in Fiore, una fragranza luminosa e delicata che si ispira ai petali colorati di un fiore che si schiude. Dalle note fruttate e fiorite, Signorina in Fiore è un omaggio ad ogni ragazza allegra, spensierata, radiosa e innamorata.

Le note di testa vivaci e succose – il melograno e il sorbetto di pera Nashi – incontrano un cuore fiorito di gelsomino e fiori di ciliegio, seguito da un fondo avvolgente e cremoso di muschio bianco e legno di sandalo.

Signorina in Fiore è elegante, romantico e ultra femminile. Il flacone, ripreso dall’iconico Signorina Eau de Parfum, primo della franchise Signorina, è decorato con un grazioso fiocco Vara in gros grain rosa, colore dominante di tutta la confezione. Fresco e fiorito, Signorina in Fiore è la fragranza perfetta per vivere la primavera.

Come Signorina Eau de Parfum, Signorina Eleganza e Signorina Misteriosa, anche Signorina  in Fiore è protagonista di un video mash-up ironico e divertente che si ispira al concept #mylifeisaplay, manifesto di ogni ragazza Signorina. E tu che Signorina sei?